Si apre il sipario sul 42esimo «Monza Sport Festival»

Testimonial d’eccezione, il ginnasta campione olimpico Matteo Morandi. Ma sono molte le novità promosse dagli organizzatori dell’«Ussmb»

Si apre il sipario sul 42esimo «Monza Sport Festival»
01 Giugno 2017 ore 08:33

Si scaldano i motori, anzi i muscoli per l’evento più atteso da tutti gli amanti dello sport.
In scena come sempre in Autodromo, il 3 e il 4 giugno, il «Monza Sport Festival», kermesse ormai storica che ha tagliato il traguardo della 42esima edizione.

Qualche novità

Tante le novità previste dagli organizzatori dell’«Ussmb» sotto la guida del presidente Fabrizio Ciceri: ci sarà uno sguardo allargato alle culture internazionali, con ospiti che arriveranno da alcuni paesi dell’America latina, e poi nuovissime attività sportive, come il «Walking football». Oppure il Lacrosse.

Il Lacrosse

Credevamo che gli eventi, le attività messe in calendario dal vicepresidente vicario  Riccardo Corio fossero più che abbondanti per mantenere al Monza Sport Festival quel suo ruolo di vetrina e valorizzazione dello Sport, comunque espresso. E invece ecco che alla vigilia della 42esima edizione della grande kermesse una rivelazione: le migliaia di visitatori che giungeranno in Autodromo troveranno anche il LACROSSE, sport dalle origini antiche perchè lo si fa risalire ai nativi d’America e che ora è il secondo Sport in Canada dopo l’hockey su ghiaccio ed è praticato da ragazzi e da ragazze.

Tante realtà sportive insieme

E non mancheranno le attrazioni che da sempre hanno caratterizzato l’evento: saranno un’ottantina le associazioni sportive coinvolte e più di cento le attività proposte ai visitatori.

E anche un testimonial d’eccezione

E quest’anno sarà il ginnasta campione olimpionico Matteo Morandi il testimonial d’eccezione.
«Insomma siamo di fronte a un appuntamento storico che continua a crescere grazie all’entusiasmo degli organizzatori – ha spiegato il sindaco Roberto Scanagatti, che in vista delle elezioni di giugno ha colto l’occasione per ringraziare la sinergia tra associazioni sportive e Amministrazione comunale – In questi anni di mandato ho sperimentato personalmente quanto sia essenziale una collaborazione tra diverse realtà del territorio.

Un appuntamento tra sport e cultura

Anche perché lo sport, quello vero, è anche cultura e promozione di valori positivi». Anche il numero due di Regione Lombardia, Fabrizio Sala ha ribatito l’importanza della kermesse che andrà in scena a giugno.

Il sodalizio con Sias

Un evento, tra le altre cose, che salda i rapporti tra le realtà sportive e «Sias», che come ogni anno mette a disposizione gli spazi per le due giornate previste. Ma non solo sport: in occasione della conferenza stampa c’è stato tempo anche per l’esibizione canora del mezzosoprano Valentina Spaccavento, che l’anno scorso aveva emozionato i presenti in occasione del festival e quest’anno replicherà.

Tutte le info qui

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia