Unitalsi Monza in trasferta nella “nuova Borghetto”

Grande festa per la Casa della Gioia dove è stata posata la Pietra della Porta Santa ed inaugurato un salone al monzese Gianni Bettini

Unitalsi Monza in trasferta nella “nuova Borghetto”
Cultura 20 Giugno 2017 ore 11:21

Unitalsi Monza in trasferta nella “nuova Borghetto” inaugurata la scorsa domenica. Nuovi spazi per le vacanze estive ed un salone dedicato alla memoria di Gianni Bettini, storico presidente della sottosezione di Monza Unitalsi, recentemente scomparso e sostenitore del progetto.

L’inaugurazione

Sono state inaugurate la scorsa domenica le dieci nuove camere al terzo piano della Casa della Gioia di Borghetto Santo Spirito dal Presidente della Fondazione Borghetto Santo Spirito Onlus Giovanni Facchini Martini insieme al Presidente della Sottosezione di Monza dell’U.N.I.T.A.L.S.I. Paolo Broggio. Presenti un centinaio tra volontari, delegati e alti rappresentanti dell’associazione. Le stanze, tutte dotate di bagno privato, aria condizionata e balcone panoramico, sono l’ultimo tassello di un ampio progetto di ristrutturazione iniziato da alcuni anni e volto a migliorare il comfort degli oltre 1200 ospiti che ogni estate affollano la struttura e a consentire l’utilizzo della casa tutto l’anno.

 

2 foto Sfoglia la gallery

La Casa della Gioia

La struttura viene impiegata da maggio a settembre come casa vacanze per disabili, mentre durante il resto dell’anno vengono ospitati meeting, ritiri spirituali, soggiorni di svago per piccoli e grandi gruppi e momenti di convivialità durante le feste. La Casa della Gioia, grazie alle nuove camere, può ora ospitare fino a 185 persone in stanze di diverse tipologie, dispone di bagni attrezzati per i disabili, sala da pranzo, sala ricreativa, sala tv e sala conferenze, tutte climatizzate, piccola chiesa interna, ampio cortile e giardino con alberi secolari e campo da bocce, spiaggia privata raggiungibile a piedi in pochi minuti, bagnino e attrezzature per agevolare l’ingresso in acqua di persone con difficoltà motorie e cucina professionale.

Le donazioni

Le nuove camere sono state realizzate grazie alle donazioni di tanti volontari e al generoso contributo di Fondazione Cariplo che già in passato aveva sostenuto le attività della Fondazione Borghetto Santo Spirito Onlus.

Una pietra dalla Porta Santa

A seguito dell’inaugurazione dei nuovi ambienti, all’ingresso della casa è stata posata una mattonella proveniente dalla Porta Santa del Giubileo della Misericordia, inviata da Sua Santità Papa Francesco. La pietra è stata posizionata su una struttura in legno appositamente ideata dallo Studio Apeiron di Sovico (MB) specializzato in design ecosostenibile ed è stata benedetta da Sua Eccellenza Monsignor Roberto Busti.

2 foto Sfoglia la gallery

La dedica a Gianni Bettini

Monsignor Busti ha quindi celebrato la santa messa all’interno del nuovo salone conferenze, dedicato per l’occasione allo storico presidente della sottosezione di Monza Unitalsi, scomparso nel 2015. Imprenditore, sportivo ma soprattutto una grande personalità nel mondo sociale monzese, Gianni Bettini era impegnato nell’Unitalsi fin dagli anni Ottanta ed aveva fortemente sostenuto i lavori di ampliamento della Casa della Gioia di Borghetto Santo Spirito.

I presenti

Durante l’inaugurazione hanno preso parte: Gisella Molina, membro del coniglio direttivo nazionale dell’Unitalsi; Vittore De Carli, Presidente Unitalsi Lombarda; Vittorio Biassoni, vicepresidente e delegato per la Casa della Gioia della Sottosezione di Monza; il neo sindaco di Borghetto Santo Spirito Giancarlo Canepa con una delegazione di consiglieri; Giancarlo Grasso, presidente di Confartigianato Liguria e alcuni rappresentanti delle sottosezioni liguri dell’Unitalsi. L’evento di inaugurazione si è concluso con un pranzo preparato dal team di cuochi che ogni anno si occupa della cucina della Casa della Gioia durante il periodo estivo. La sera stessa infatti sono arrivati i pullman partiti da Monza con a bordo i disabili e i volontari del primo turno di vacanze 2017, che si fermeranno in Liguria per due settimane.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità