Economia

50 milioni a sostegno degli investimenti idrici

In dettaglio le risorse economiche in arrivo serviranno per realizzare nuovi pozzi d’acqua, estendere le reti acquedottistiche e per nuove fognature

50 milioni a sostegno degli investimenti idrici
Economia Monza, 18 Ottobre 2017 ore 17:36

La BEI concede un finanziamento a sostegno degli investimenti idrici sul territorio. Il Presidente Boerci: “Grande risultato per tutta la Brianza"

Nuovi fondi a sostegno degli investimenti idrici

La Banca Europea degli Investimenti ha erogato un finanziamento da 50 milioni a BrianzAcque per la realizzazione di investimenti nel servizio idrico integrato. L’azienda pubblica dell’acqua è la prima società ad aver chiesto e ottenuto il prestito nell’ambito di un programma varato “ad hoc” per l’Italia del valore complessivo di 200 milioni.  Il finanziamento servirà a coprire quasi il 40% del piano di investimenti della società nel quinquennio 2017-2021 con un ammortamento in 13 anni. Per la parte residua, corrispondente a 76 milioni, verranno utilizzati i proventi introitati con le bollette del servizio idrico integrato.

A cosa serviranno le risorse

In dettaglio, le risorse economiche in arrivo serviranno per realizzare 9 nuovi pozzi d’acqua, per riabilitarne altri 75, per estendere le reti acquedottistiche di 5 chilometri e per riqualificarne altri 8.

Nuovi interventi fognari

Sul versante fognature ci sono 21 chilometri di condutture da costruire ex novo e altri 20 da risanare. Le prestazioni dei due depuratori di Monza San Rocco e Vimercate saranno efficientate grazie all’installazione di impianti di cogenerazione. Da ultimo, ma importantissimo, per contrastare le conseguenze delle “bombe d’acqua”, c’è in programma la costruzione di 5 nuove vasche volano per un totale di 72 mila metri cubi di invaso, pari al volume di circa 30 piscine olimpioniche.

"Un grande risultato per tutta la Brianza"

E’ un grande risultato, non solo per l’azienda ma per la Brianza tutta" - ha detto il Presidente di BrianzAcque, Enrico Boerci. "Le infrastrutture idriche locali, come quelle del resto d’Italia, hanno bisogno di cospicui investimenti per essere estese e migliorate. In questo contesto, il prestito BEI rappresenta una grossa opportunità per coprire il fabbisogno del territorio per i prossimi cinque anni”. 

Seguici sui nostri canali
Necrologie