Allarme siccità in Lombardia: i dati della “Coldiretti”

La riduzione delle precipitazioni ad aprile è stata del 72,3% in meno, seguita al calo di marzo attestatosi al 53%.

Allarme siccità in Lombardia: i dati della “Coldiretti”
24 Aprile 2017 ore 10:53

Allarme siccità in Lombardia: i dati della “Coldiretti” parlano della peggiore crisi idrica del decennio.

Allarme siccità in Lombardia

E’ allarme in tutto il Nord Italia Italia per la mancanza di piogge. E’ quanto emerge da una analisi della “Coldiretti” sulla base dei dati “Ucea” relativi alla prima decade di aprile, dove la riduzione delle precipitazioni è stata addirittura del 72,3% in meno, seguita al calo delle precipitazioni di marzo attestatosi al 53%.

Il risultato è una crisi idrica, la peggiore di tutto il decennio, che coinvolge specialmente Lombardia, Emilia, Veneto a Alto Adige.

Sul Po come d’estate

La situazione di difficoltà è visibile dallo stato di magra del fiume Po che al Ponte della Becca è sceso ad un livello idrometrico di appena -2,62 metri, lo stesso di inizio agosto dello scorso anno. Invece della pioggia la primavera ha infatti portato il gelo con effetti devastanti su vigneti, frutteti e ortaggi lungo tutta la Penisola, dalla Val D’Aosta alla Campania, con una stima di almeno 100 milioni di euro di danni, secondo la “Coldiretti”.

“A pagare un conto salato – precisato la “Coldiretti” – Sono specialmente i grandi produttori di vini grandi vini. In Lombardia hanno subito danni i vigneti della Valtellina e a quelli di Grumello, Franconia e Marzemino. Colpite anche le coltivazioni orticole all’aperto e farne le spese sono stati insalate, fagioli, fagiolini, zucchine, patate e i frutteti di pere mantovane.

Urge rivedere le assicurazioni

Una evidente anomalia secondo la “Coldiretti”, che conferma i cambiamenti climatici in atto e che in Italia si manifestano con ripetuti sfasamenti stagionali ed eventi estremi, anche con il rapido passaggio dalla siccità all’alluvione, con precipitazioni brevi e violente accompagnate anche da grandine. Pesantissimi, dunque, gli effetti in generale sull’agricoltura italiana, che negli ultimi dieci anni ha subito danni per 14 miliardi di euro a causa delle bizzarrie del tempo. “Da qui – ha concluso la “Coldiretti” – La necessità di lavorare anche sul versante delle assicurazioni, con formule capaci di salvaguardare il reddito delle aziende agricole”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia