Tre bandi di sostegno

Carate: stanziati 290mila euro per aiutare famiglie e imprese

Approvati due provvedimenti dedicati alle attività economiche e un bando specifico per i nuclei familiari caratesi in difficoltà. 

Carate: stanziati 290mila euro per aiutare famiglie e imprese
Caratese, 29 Settembre 2020 ore 11:42

Carate: stanziati 290mila euro per aiutare famiglie e imprese. Approvati due provvedimenti dedicati alle attività economiche e un bando specifico per i nuclei familiari caratesi in difficoltà.

Carate: stanziati 290mila euro per aiutare famiglie e imprese

Due bandi dedicati alle aziende e le attività economiche del territorio comunale e uno specifico per le famiglie caratesi che si sono trovate in difficoltà economica a causa dell’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus. Sono stati approvati tre nuovi provvedimenti che stanziano a favore di famiglie e imprese 290 mila euro.

Bando per le famiglie

Il bando si rivolge a cittadini con residenza nel Comune di Carate Brianza con un reddito Isee fino a 26 mila euro e un patrimonio immobiliare non superiore ai 10 mila euro, che a causa dell’emergenza sanitaria abbiano registrato una diminuzione del proprio reddito. Le possibili misure di sostegno al reddito sono relative al pagamento del mutuo per l’abitazione di residenza del nucleo familiare fino ad un massimo di 1.200 euro. Contributo per il pagamento delle spese condominiali fino ad un massimo di 1.200 euro, delle utenze domestiche dell’abitazione fino a 400 euro e le spese scolastiche (rette scolastiche e universitarie, acquisto libri di testo, abbonamenti per il trasporto) fino ad un massimo di 500 euro.

Attività economiche di Carate

La prima misura è un bando per sostenere le micro e piccole imprese presenti sul territorio comunale e concede un contributo a fondo perduto, fino ad un massimo di 2.499,99 euro (con un investimento minimo pari a 100 euro) promuovendo una misura per favorire la ripresa in sicurezza dell’attività d’impresa sia per i lavoratori, sia per i clienti, sia per i fornitori. L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo pari al 50% per le spese per gli interventi sostenuti per la messa in sicurezza sanitaria (ad esempio macchinari per la sanificazione degli ambienti; apparecchi di purificazione dell’aria; strutture temporanee e arredi finalizzati al distanziamento sociale all’interno e all’esterno dei locali d’esercizio come parafiato, separé, dehors ecc., termometri, termoscanner e dispositivi di protezione individuale come mascherine, guanti e materiale igienizzate, spese sostenute per tamponi ed esami sierologici). Le spese sono ammissibili dal 22 marzo 2020 e farà fede la data di emissione della fattura.

Secondo bando per le imprese

Il secondo bando per le imprese vuole invece riconoscere e rifondere parzialmente delle spese sostenute per i costi fissi di gestione (come bollette gas e acqua nel valore complessivo, pos bancario, canone locazione di apparecchiature, bollette telefoniche e canone connessione internet) e al 40% dell’affitto mensile, da documentare. Si tratta delle spese relative al trimestre marzo-aprile- maggio 2020. Anche in questo secondo caso, il sostegno consiste in contributi a fondo perduto per le micro e piccole imprese con sede operativa o unità locale situata nel territorio del Comune di Carate Brianza. Il termine per la presentazione delle tre domande è il 31 dicembre 2020.

“Il nostro obiettivo è stato quello di mettere in campo maggiori risorse per aiutare concretamente imprese, commercianti e partita iva. La nostra attenzione si è voluta concentrare su quelle fasce economiche e imprenditoriali che non sono state prese in considerazione dai bandi regionali e statali ma che rappresentano la parte più viva e importante dell’economia del nostro territorio – ha spiegato Eleonora Frigerio Assessore al Bilancio, Programmazione, Tributi ed Economato – Un particolare ringraziamento va anche alle società di categoria come Confcommercio e Confartigianato, con le quali abbiamo collaborato per la stesura dei bandi. Speriamo di aver colto nel segno e di essere riusciti a dare un segnale concreto rispondendo ai bisogni più reali dei nostri imprenditori”.

“Il provvedimento dedicato alle famiglie vuole essere un intervento mirato a sostegno di quei nuclei famigliari che a causa della pandemia si sono trovati improvvisamente in difficoltà – ha sottolineato Cristina Camesasca, Assessore alle Politiche sociali – Come Amministrazione abbiamo sempre sostenuto e continueremo a sostenere tutte le famiglie che, avendone i requisisti, si rivolgono ai nostri Servizi sociali. Questo bando vuole andare oltre cogliendo le pure emergenze che il Covid ha determinato in nuclei familiari normalmente autosufficienti”.

“Benefici economici immediati”

Tre importanti misure economiche di sostegno al reddito che hanno trovato il plauso del Sindaco Luca Veggian: “Il 2020 è stato un anno che ha messo a dura prova tutta la città di Carate Brianza. Attraverso questi tre bandi abbiamo voluto essere al fianco delle famiglie e dei settori economici che hanno maggiormente sofferto per l’emergenza sanitaria. Per questo motivo siamo intervenuti con provvedimenti economici concreti che possano permettere a famiglie ed imprese di avere dei benefici economici immediati e reali nel breve periodo. Il nostro obiettivo è quello di dare un segno tangibile di vicinanza, non solo a parole, al nostro territorio, con aiuti concreti che possano permettere di tornare più forti di prima”.

TORNA ALLA HOME 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia