Confartigianato e Confcommercio in Comune per parlare di sostegno alle imprese 

A Monza le istanze del mondo produttivo sono specifiche per ogni categoria. L'assessore Longo: "Abbiamo aperto un canale di dialogo per iniziare un percorso comune".

Confartigianato e Confcommercio in Comune per parlare di sostegno alle imprese 
Monza, 11 Maggio 2020 ore 09:45

APA Confartigianato Imprese e Confcommercio hanno incontrato l’Amministrazione comunale di Monza – nella figura dell’assessore alle Attività produttive e al Commercio – in merito all’appello delle Associazioni a trovare insieme misure reali ed efficaci a sostegno alle imprese della città.

Confartigianato e Confcommercio in Comune per parlare di sostegno alle imprese

“Esprimiamo apprezzamento per questo appuntamento nel quale abbiamo richiesto, in
particolare, sgravi sulle imposte locali e l’attivazione di opere e servizi da affidare alle imprese del territorio – spiega il Segretario generale di APA Confartigianato, Enrico Brambilla – Da parte dell’Amministrazione abbiamo registrato disponibilità all’ascolto e l’impegno a darci risposte concrete. Proseguiremo ora nel nostro impegno e nel monitoraggio delle azioni che troveranno attuazione in città”.

Dialogo con le Associazioni per un percorso comune

“Questa pandemia ci ha messo di fronte al difficile compito di tutelare la salute pubblica e al tempo stesso salvaguardare il nostro sistema produttivo e commerciale – ha spiegato l’assessore alle Attività Produttive Massimiliano Longo – Dobbiamo guardare alla cosiddetta Fase 2 con fiducia, ma anche con prudenza. È necessario creare le condizioni perché le imprese e i commercianti possano lavorare in sicurezza e i cittadini riprendersi un po’ della loro normalità, che consiste anche nella possibilità di entrare in un negozio per comprarsi un vestito, andare a tagliarsi i capelli o a bere un caffè. Abbiamo aperto un canale di dialogo con le Associazioni di categoria per iniziare un percorso comune, ma questa strategia ha bisogno di un quadro nazionale definito, regole certe, contributi sicuri e immediati. Solo una robusta iniezione di liquidità, accompagnata da una moratoria fiscale possono imprimere una svolta, consentendo alle attività economiche di ripartire. Noi faremo la nostra parte. Spero faccia lo stesso il Governo”.

Ogni settore ha richieste specifiche

I temi sul tavolo sono stati diversi, anche perché le istanze del mondo produttivo sono specifiche per ogni categoria.

“Abbiamo inaugurato la Fase 2 della nostra città nell’ottica della collaborazione – ha sottolineato
Maurizio Benedetti, Presidente di Confartigianato per la sezione locale di Monza. Mentre Domenico Riga, Presidente di Confcommercio di Monza e circondario ha aggiunto “Sono state molte le richieste che meritano risposte a favore delle imprese in difficoltà; auspico di conseguenza che possano seguire azioni concrete a ristoro delle gravi perdite subite a causa del lungo lockdown”.

“Auspichiamo maggiore attenzione, sempre parlando di imposte locali, anche alla tassa di
soggiorno – ha concluso il Segretario di Confcommercio Monza, Alessandro Fede – Purtroppo il turismo è e sarà tra i settori più penalizzati, pertanto merita un riguardo speciale, considerato il valore aggiunto che rappresenta per la città”.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia