Crisi Panem Muggiò: lavoratori accolti in Tribunale a Monza

L’esito dell’incontro col giudice ha lasciato più dubbi che certezze

Crisi Panem Muggiò: lavoratori accolti in Tribunale a Monza
04 Maggio 2017 ore 19:25

Crisi Panem Muggiò: Lavoratori accolti in Tribunale a Monza

Lavoratori della Panem di Muggiò in crisi radunati martedì mattina per un nuovo presidio. Questa volta il picchetto si è tenuto davanti ai cancelli del Tribunale di Monza con un centinaio di manifestanti, tra cui il personale d’appalto, con il sostegno delle rappresentanze sindacali.

Dopo la manifestazione del Primo maggio

All’Arengario al fianco dei lavoratori della K-Flex di Roncello, i dipendenti  del comparto della panificazione del sito muggiorese hanno voluto richiamare l’attenzione del foro di Monza, che ha seguito le procedure fallimentari della Nuova Panem, evidenziando il disagio e la sofferenza per la mancanza di certezza dei piani produttivi e del futuro occupazionale dello stabilimento di via Pavia, dove sono occupati circa 150 addetti. A rendere più instabile e preoccupante la situazione è l’acquisizione dell’immobile della nuova proprietà IGreco, che avrebbe dovuto dare comunicazione alla curatela dell’intenzione di assumere la locazione dell’immobile con il pagamento di 825mila euro entro la fine di aprile.

I sindacati

«L’esito dell’incontro con il giudice, ci ha lasciato con più dubbi che certezze, motivo per il quale nella giornata di giovedì,  abbiamo deciso di fare una richiesta d’incontro urgente sia presso la Prefettura che presso Arifl, l’Agenzia regionale per l’istruzione, la formazione e il lavoro della Regione» hanno ribadito Matteo Casiraghi della Flai Cgil, Paolo Castiglioni della Uila Uil e Stefano Bosisio della Fai Cisl che stanno seguendo ormai da molto tempo la spinosa crisi della Panem di Muggiò.

«E’ evidente che in questa situazione disperata, le istituzioni devono assumersi la responsabilità del futuro di 150 famiglie a partire dal Mise, il Ministero dello Sviluppo economico,  che si è fatto garante di questi imprenditori d’avventura – hanno commentato con fermezza i sindacati –  Considerando che il giorno 4 gennaio nel bel mezzo delle festività, questi stessi imprenditori brindavano al lavoro alla presenza del prete, dei Carabinieri, del sindaco e dei lavoratori tutti». Con un brindisi di buon auspicio la nuova proprietà si era presentata, infatti in azienda ai lavoratori dopo l’acquisizione del ramo del Gruppo Novelli con estenuanti trattative al Ministero.

Anche la politica è scesa in campo

La crisi della Panem si protrae ormai da molto tempo e nelle scorse settimane  il sindaco di Muggiò, Maria Fiorito ha voluto incontrare tutte le parti sociali nella sede comunale, con l’obiettivo di spianare la strada a un esito positivo della crisi. Anche la politica è scesa in campo con il deputato brianzolo del Movimento 5 Stelle, Davide Tripiedi, che ha spezzato una lancia a favore dei lavoratori presentando un’interrogazione al Mise, affinchè trovi delle soluzioni per tutelare i posti di lavoro e nel caso di esuberi e perdurare della crisi che si adoperi per adottate tutte le misure di sostegno e ricollocamento dei lavoratori di via Pavia.

 

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia