Le richieste dei lavoratori

Due ore di sciopero alla Fiav Mazzacchera di Agrate

La protesta contro la decisione della direzione Aziendale di non riconoscere, a partire da gennaio 2021, la piena maturazione degli istituti contrattuali durante il nuovo periodo di cassa integrazione.

Due ore di sciopero alla Fiav Mazzacchera di Agrate
Economia Vimercatese, 19 Gennaio 2021 ore 12:50

Due ore di sciopero alla Fiav Mazzacchera di Agrate. La protesta contro la decisione della direzione di non riconoscere, a partire da gennaio 2021, la piena maturazione degli istituti contrattuali durante il nuovo periodo di cassa integrazione.

Due ore di sciopero alla Fiav Mazzacchera di Agrate

Nella mattinata di oggi, martedì 19 gennaio 2020, si è svolto uno sciopero di due ore, dalle 7 alle 9, da parte dei lavoratori della ditta Fiav Mazzacchera di Agrate. I lavoratori, fanno sapere Cgil, Cisl e Sial Cpbas in un comunicato unitario, hanno protestato contro la decisione della direzione Aziendale di non riconoscere, a partire da gennaio 2021, la piena maturazione degli istituti contrattuali durante il nuovo periodo di cassa integrazione. I lavoratori chiedono inoltre di ottenere al più presto un incontro per conoscere il nuovo piano industriale vista la vendita dell’azienda (appartenente al gruppo Calvi) al gruppo svizzero Montansthal.

“Abbiamo registrato una adesione pari al 100% nei reparti produttivi  – fanno sapere i sindacati – con un presidio ai cancelli dell’Azienda e al termine dello sciopero, abbiamo ricevuto una convocazione per un incontro giovedì 21 gennaio per affrontare le problematiche evidenziate”

Le Organizzazioni sindacali, unitamente alla R.S.U., preso atto della proposta aziendale di incontro, confidano nella possibilità di ottenere risultati concreti nella trattativa.

(immagine di repertorio)

TORNA ALLA HOME 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli