Il futuro dell'azienda

Gianetti Ruote, il Mise convoca azienda e lavoratori

A darne notizia questa mattina il vicecapogruppo della Lega, Andrea Monti. 

Gianetti Ruote, il Mise convoca azienda e lavoratori
Economia Groane, 17 Luglio 2021 ore 10:00

Il Mise ha convocato, giovedì pomeriggio, i vertici di Gianetti Ruote di Ceriano Laghetto e le rappresentanze sindacali. A darne notizia questa mattina il vicecapogruppo della Lega, Andrea Monti. 

Gianetti Ruote, il Mise convoca azienda e lavoratori

"Come annunciato, il Mise ha convocato giovedì pomeriggio i vertici di Gianetti Ruote di Ceriano Laghetto e le rappresentanze sindacali; in quanto promotore dell'audizione che si è tenuta a Palazzo Pirelli immediatamente dopo l'annuncio del licenziamento dei 152 operai della Gianetti, ritengo sia doveroso pretendere ora che si apra una trattativa che tuteli e metta in sicurezza la posizione dei lavoratori".

"Ora si creino le condizioni per la riapertura della fabbrica attraverso una nuova proprietà"

Monti ha poi aggiunto "Regione Lombardia sin da subito si è spesa per venire in soccorso dei dipendenti a rischio licenziamento; adesso auspico che sin da subito si creino le condizioni per la riapertura della fabbrica attraverso una nuova proprietà". "Anche il fondo Quantum - ha concluso Monti - deve essere inchiodato alle sue responsabilità e deve fare la sua parte per agevolare la vendita dell’impianto".

Possibile interesse da parte di un imprenditore

Intanto ieri la Fiom Cgil, proprio in merito al caso Gianetti Ruote, ha annunciato la manifestazione di interesse da parte di un imprenditore. 

"Sembra che in queste ore si sia palesata la volontà di acquisizione della Gianetti da parte di alcuni imprenditori che vorrebbero proseguire la produzione nello stabilimento di Ceriano Laghetto - aveva scritto ieri Pietro Occhiuto, segretario generale della Fiom Cgil di Monza e Brianza, aggiungendo "Si rende sempre più urgente che il tavolo di confronto si sposti al MiSE e si favorisca il passaggio di proprietà”.

Ora, con la convocazione delle parti al Mise, i lavoratori, da giorni in presidio fuori dai cancelli della storica azienda di Ceriano Laghetto, attendono di conoscere quale sarà il loro futuro occupazionale.

Necrologie