Il ritorno di Alvaro Morata

27 Ottobre 2020 ore 13:39

Ricordi di una punta da Champions

Come recita la canzone del nostro amato Antonello Venditti “Certi amori non finiscono fanno giri immensi e poi ritornano”: ebbene sì, Morata torna a vestire la maglia della Juventus.
La punta spagnola ha lasciato un buonissimo ricordo nelle menti dei tifosi bianconeri: nelle due stagioni disputate 2014/2015 e 2015/2016 Alvaro ha totalizzato un totale di 15 goal (in campionato) ed alzato due scudetti e coppe Italia. Impossibile non ricordare la finale di coppa Italia 2015/2016 contro il Milan, decisa su assist di Cuadrado dallo spagnolo. Ah, non c’è da dimenticare il vero motivo per cui tutti a Torino non hanno scordato Alvaro. Nella stagione 2014/2015, Morata ha disputato un’edizione delle Champions League semplicemente pazzesca. Pur essendo arrivato con il titolo di “vice-LLorente” e di giovane promessa della cantera madridista, nel giro di qualche mese si è imposto da titolare ed ha sorpreso tutti. Il suo primo goal in Champions arrivò allo Stadium contro il Borussia Dortmund, negli ottavi di finale. Al ritorno, a Dortmund in Germania, Morata ne segnò un altro: non è sicuramente un giocatore che trema nelle partite importanti. Il cammino della Juventus proseguì poi alla grande, ai quarti col Monaco bastò un rigore del guerriero Arturo Vidal(neo-acquisto dell’inter) tra andata e ritorno per aggiudicarsi un posto in semifinale. E qui arrivò il bello, Juve-Real Madrid: Morata contro la squadra, la città in cui è cresciuto. All’andata la juve si impose per 2-1, il primo sigillo fu proprio del Nove della juve, che da ex, non esultò nemmeno (l’altro gol fu segnato dall’Apache Tevez). La gara del Bernabeu rappresentò il momento iconico dell’avventura di Morata alla juve. Dopo il gol di Ronaldo tutto sembrava finito ed i sogni di gloria della Juventus andati in frantumi, quando ad un tratto, intorno al sessantesimo, su sponda dell’altro fenomeno Pogba, Morata segnò di sinistro. La partita finì 1-1 e la Juve volò in finale di champions League. Finito qui? Assolutamente no, nella sfortunata finale contro gli extraterrestri del Barcellona (Messi, Suarez e Neymar) Morata segnò ancora, andando a pareggiare l’1-0 iniziale di Rakitic. Ahimè la partita finì come tutti si ricordano. Come sarà il ritorno di Morata in Serie A? Riuscirà la Juve a vincere il decimo scudetto? Finirà la maledizione della Champions?
Il ritorno di Morata alla Juve non entusiasma solo i tifosi ma anche gli utenti dei siti di scommesse online (come ad esempio Starvegas) che mai come quest’anno avranno dubbi a pronosticare la vincente del campionato.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia