Caso Gianetti Ruote

Licenziati per mail, lo sfogo dei lavoratori dal Prefetto

I dipendenti stamattina a Monza per un sit in di protesta

Economia Monza, 07 Luglio 2021 ore 13:21

Lavoratori licenziati con una mail: il presidio fuori dalla Prefettura.

Lavoratori licenziati con una mail

Nella mattinata di oggi, mercoledì 7 luglio 2021, una delegazione di dipendenti della Gianetti Ruote, la storica azienda di Ceriano Laghetto che ha annunciato improvvisamente la chiusura dello stabilimento, ha raggiunto Monza per un sit in in via Prina.

Presidio sotto la Prefettura

I sindacati che li rappresentano hanno incontrato il Prefetto Patrizia Palmisani per cercare di trovare una soluzione. Anche perché in gioco ci sono 152 lavoratori, ritrovatisi da un momento all'altro con una lettera di licenziamento tra le mani. "Un'ora prima stavamo lavorando, un'ora dopo eravamo senza lavoro", hanno commentato ancora increduli.

"Sabato avevamo appena finito gli straordinari, quando abbiamo ricevuto la mail di licenziamento", hanno precisato. "La situazione è esasperante - ha aggiunto - Siamo tutti sulla cinquantina, con mutui e figli. La situazione è grave. Se non si troverà il modo di attivare gli ammortizzatori sociali presto saremo tutti a casa".

 

Necrologie