Internazionalizzazione delle imprese: firmato l’accordo in Regione

Il vicepresidente Sala: "Abbiamo raggiunto un traguardo storico"

Internazionalizzazione delle imprese: firmato l’accordo in Regione
08 Giugno 2017 ore 15:10

Internazionalizzazione delle imprese: firmato l’accordo in Regione. Un traguardo storico quello raggiunto ieri a Palazzo Pirelli in occasione della firma dell’Accordo partenariale per le politiche di internazionalizzazione del sistema economico e imprenditoriale lombardo.

Internazionalizzazione delle imprese

Il testo dell’accordo, frutto del lavoro del tavolo regionale per l’internazionalizzazione delle imprese lombarde, promosso proprio dal vicepresidente Sala, prevede per la prima volta il coordinamento di strumenti, servizi, risorse offerti dal sistema lombardo pubblico e privato nel campo dell’internazionalizzazione delle imprese oltre alla definizione di una strategia unitaria di medio periodo

I firmatari

L’accordo e’ stato siglato, oltre che da Regione Lombardia, da undici associazioni ed enti rappresentativi del mondo delle imprese: Unioncamere Lombardia, Aice – Associazione italiana commercio estero, Assocamere estero, Assolombarda, Claai – Confederazione libere imprese artigiane italiane, Cna Lombardia, Confapi industria Lombardia, Confartigianato imprese Lombardia, Confcommercio Lombardia, Confindustria Lombardia e Sace Simest.

Quattro target d’azienda

Il nuovo accordo  focalizza la propria attenzione in particolare su quattro target d’impresa: micro imprese e Pmi senza esperienza in campo internazionale e quelle con lieve penetrazione internazionale; micro imprese e Pmi che intendono consolidarsi sui mercati esteri e infine imprese con alto livello di esperienza intenzionate a potenziare i propri investimenti esteri.

Le azioni di supporto

Tra le cinque azioni previste dall’accordo progetti di supporto istituzionale, informazione, formazione, accompagnamento delle imprese e infine strumenti finanziari e assicurativi a supporto delle operazioni sull’estero, anche in raccordo con filiali estere di banche, banche controllate e uffici di rappresentanza.

Il monitoraggio

Il provvedimento di durata triennale, sara’ attuato e monitorato nella verifica degli obiettivi attraverso un piano annuale d’azione definito dalle parti sottoscrittrici riunite nel Tavolo Istituzionale di Gestione, che si riunira’ due volte all’anno, sulla base della relazione stesa dal Tavolo Tecnico di Attuazione, che si riunira’ a cadenza periodica.

Il vice presidente regionale

“Grazie al tavolo regionale per l’internazionalizzazione, raggiungiamo un traguardo storico, quello di mettere per la prima volta a sistema i soggetti rappresentativi dell’economia lombarda che a livello regionale supportano le aziende nel campo delle politiche di internazionalizzazione delle imprese – ha detto il vicepresidente di Regione Lombardia e assessore alla Casa, Housing sociale, Expo e Internazionalizzazione delle imprese Fabrizio Sala  – D’ora in avanti la strategia dovra’ basarsi anche sull’attenzione, rispetto alle missioni effettuate, sul momento di follow up. Non dobbiamo piu’ lasciare sole le imprese in questi passaggi delicati”

Supporto con Finlombardia

“La globalizzazione –  ha aggiunto  il vicepresidente, menzionando le azioni di supporto – non va solo subita nei suoi aspetti negativi, ma va cavalcata supportando le piccole e medie imprese  che hanno potenziale a penetrare i mercati esteri, anche attraverso gli strumenti assicurativi e finanziari che vogliamo mettere in campo attraverso Finlombarda per chi vuole aprire reti commerciali e
logistiche all’estero. Il sistema imprenditoriale lombardo puo’ dare una spinta decisiva verso la diffusione della cultura dell’internazionalizzazione”

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia