Omnicomprensivo senza controlli la denuncia dei deputati leghisti

Una visita a sorpresa per i due deputati della Lega.

Omnicomprensivo senza controlli la denuncia dei deputati leghisti
Vimercatese, 03 Maggio 2018 ore 16:48

Mattinata di visite per i neo deputati della Lega Massimiliano Capitanio e Giulio Centemero al centro scolastico Omnicomprensivo di Vimercate risultato senza controlli.

Il sopralluogo

Una visita a sorpreso al centro di via Adda spesso al centro della cronaca per atti vandalici e furti. I due deputati sono entrati senza essere controllati e hanno potuto visitare il centro totalmente indisturbati. In particolare Centemero e Capitanio hanno visitato le aule e i laboratori dell’Istituto Vanoni.

“Da ex studenti del liceo classico Zucchi di Oreno e del Liceo Banfi di Vimercate questo primissimo segnale di attenzione era un atto dovuto. – dichiarano Capitanio e Centemero – Purtroppo è sotto gli occhi di tutti l’urgenza di interventi strutturali che restituiscano dignità a un centro di eccellenza a cui 4500 famiglie brianzole affidano il futuro formativo e culturale dei propri figli. Prendiamo atto con piacere che il prossimo 13 maggio studenti e famiglie si occuperanno di pulizie e piccoli interventi di manutenzione ma è evidente che tutti i plessi scolastici necessitino di ben altro. Alla dirigente dell’Istituto Elena Centemero abbiamo dato la nostra piena disponibilità a collaborare con tutti i livelli istituzionali perché a Vimercate arrivino finalmente le risorse necessarie per dare un futuro più dignitoso all’Omnicomprensivo”.

L’assenza di controlli

“Tra le criticità più rilevanti – concludono i deputati leghisti – Il fatto che siamo entrati all’interno senza alcun tipo di controllo, alcuni impianti elettrici al limite della norma. Molte le tapparelle divelte o inesistenti, aiuole poco curate, muri imbrattati e in alcune aule l’uso di fogli di carta sui vetri per sopperire alle tapparelle assenti”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia