Economia
Giovedì 26 maggio

Parità di genere: webinar di Confimi su certificazione e buone pratiche

Il Gruppo Donne Imprenditrici e il Gruppo Education organizzano il primo incontro sulla Certificazione della Parità di Genere, indicata dal Piano nazionale di ripresa e resilienza.

Parità di genere: webinar di Confimi su certificazione e buone pratiche
Economia 20 Maggio 2022 ore 14:23

Confimi Industria Monza e Brianza affronta il tema della parità di genere e gli strumenti messi in campo dal Governo per superare questo gender gap sul lavoro attraverso un webinar gratuito.

Parità di genere nel mondo del lavoro

E' pari al 74,3% la differenza del tasso di occupazione fra donne di 25-49 anni con figli in età prescolare e donne senza figli; il tasso di partecipazione delle donne al mondo del lavoro in Italia è del 53,8% rispetto a una media europea del 67,4%; il 35,7% delle donne italiane è inattivo per necessità assistenziali contro una media europea del 31,8%. Sono solo alcuni dei numeri da cui parte l'azione del Governo italiano, nello specifico attraverso il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, per garantire con riforme, istruzione e investimenti le stesse opportunità economiche e sociali tra uomini e donne in un'ottica di gender mainstreaming. Un primo strumento è il sistema di certificazione della parità di genere.

Webinar gratuito targato Confimi

Il Gruppo Donne Imprenditrici e il Gruppo Education di Confimi organizzano il primo  webinar sulla "Certificazione della Parità di Genere", indicata dal Pnrr. L'appuntamento è per giovedì 26 maggio alle ore 16.30. Per iscriversi cliccare qui.

Il webinar, dedicato alle PMI, alle imprenditrici e agli imprenditori, ha l’obiettivo di essere di immediato supporto per i fruitori. Un primo appuntamento dedicato a comprendere appieno le concrete finalità della certificazione, per sviluppare e monitorare un vero sistema di gestione della parità all’interno delle imprese, in ottica di diversity e inclusione.

Introducendo le finalità della certificazione e l’obiettivo preposto di perseguire una politica produttiva per l’uguaglianza di genere, con l’ausilio dei nostri partner, si analizzeranno le prassi di riferimento UNI pubblicate lo scorso aprile, ovvero gli  indicatori di prestazione stabiliti nell’ambito della cultura di impresa, della governance, dei processi HR, delle azioni di inclusione e ancora dell’equità remunerativa e della tutela della genitorialità, nonché le azioni già in essere, i tempi e le disposizioni stabilite nel rispetto dei principi costituzionali.

Il programma del webinar, condotto dalla presidente del Gruppo Donne, Paola Marras, e dalla referente del Gruppo Education, Laura Parigi, prevede una spiegazione della Certificazione di parità di genere da parte di Afnor Group; l'analisi degli aspetti normativi del Codice Parità di Genere grazie a LSC Legal Services & Consulting; la buona pratica nell’esperienza di Gi Group Spa: come la multinazionale del lavoro si sta attivando al proprio interno sulla certificazione di genere e come sta supportando il mercato del lavoro nella valorizzazione delle figure femminili.

Parità di genere sul posto di lavoro per eliminare il divario di retribuzione tra uomini e donne

La misure prevista dal Governo nel Pnrr ha lo scopo di assicurare una maggiore partecipazione delle donne al mercato del lavoro e ridurre il gender pay gap attraverso la creazione di un sistema nazionale di certificazione della parità di genere, che dovrà migliorare le condizioni di lavoro delle donne anche in termini qualitativi, di remunerazione e di ruolo e promuovere la trasparenza sui processi lavorativi nelle imprese. Ad ottenere la certificazione dovranno essere almeno 800 aziende, di cui almeno 450 piccole e medie, cui si aggiungeranno 1000 che l'otterranno assieme a un'assistenza tecnica. I criteri cui si guarderà per l'ottenimento della certificazione sarà la crescita di opportunità per le donne all'interno dell'impresa, l'uguaglianza delle remunerazioni a parità di lavoro, la presenza di politiche per la diversità di genere, la protezione della maternità.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie