La visita

Solidarietà della Provincia al lavoratori della Gianetti: "Risolvere in fretta questa crisi"

Santambrogio: "Noi che rappresentiamo le istituzioni dobbiamo agire uniti"

Solidarietà della Provincia al lavoratori della Gianetti: "Risolvere in fretta questa crisi"
Economia Groane, 09 Luglio 2021 ore 16:30

Anche la Provincia di Monza esprime solidarietà ai 152 lavoratori della Gianetti di Ceriano Laghetto  preoccupati per il loro futuro occupazionale.

Solidarietà della Provincia al lavoratori della Gianetti

“La situazione della Giannetti Fad Wheels è paradossale e noi che rappresentiamo le istituzioni dobbiamo agire uniti affinché la proprietà prenda coscienza delle conseguenze economiche e sociali del suo provvedimento facendo al più presto un passo indietro”.

Il Presidente Luca Santambrogio è intervenuto con queste parole durante la seduta della Commissione attività produttive di Regione Lombardia in cui ha espresso anche il pieno supporto della Provincia ai lavoratori in presidio permanente da giorni e ai Sindaci di Ceriano, Cogliate, Limbiate e Solaro preoccupati per le ricadute sociali sulle loro piccole comunità di questa crisi improvvisa che colpisce molte famiglie:

“Insieme ai Sindaci anche la Provincia si sta muovendo per attivare tutti i canali istituzionali possibili e portare sul tavolo del Mise la crisi Giannetti: dobbiamo fare in fretta per ridare continuità alla produzione e mantenere così l’azienda competitiva per attrarre, eventualmente, nuovi compratori, mantenendo il portfolio di clienti importanti.”- ha aggiunto Santambrogio.

Il presidente della Provincia visita il presidio

Nel primo pomeriggio Santambrogio ha portato personalmente la solidarietà della Provincia ai 152 lavoratori visitando il presidio di Ceriano, accompagnato dai funzionari della Protezione Civile provinciale che si è attivata per organizzare una raccolta di derrate alimentari di prima necessità utile a confortare i lavoratori in queste pesanti giornate.

“Ho incontrato i lavoratori, i sindacati e i sindaci per confermare il supporto delle istituzioni. La Provincia, insieme ad Afol MB, sta seguendo la vicenda con la speranza di arrivare alla soluzione che tutti auspichiamo, la riapertura del sito, senza dover arrivare a ricorrere alla  politiche attive”.

Tavolo welfare provinciale

Nella mattinata, si è svolta una riunione già programmata del Tavolo welfare provinciale, presieduto dal Vice Presidente Riccardo Borgonovo, che riunisce tutti i principali attori coinvolti nelle politiche di welfare del territorio, tra cui gli Ambiti territoriali, i soggetti del Terzo settore, i sindacati e le aziende speciali pubbliche che erogano servizi sociali.

Il Tavolo ha espresso in modo unanime solidarietà ai lavoratori della Giannetti di fronte all’improvvisa comunicazione di licenziamento e grande preoccupazione per le famiglie che dipendono direttamente dall’azienda o indirettamente del suo indotto economico, molte delle quali risultano essere monoreddito e quindi particolarmente esposte. Una condizione che aggrava ulteriormente il quadro della situazione che se non verrà prontamente affrontato e risolto rischia di avere conseguenze dolorose sugli interessati e più in generale sull’intero tessuto sociale del territorio coinvolto.

Necrologie