Novità

A Seregno il baby concorso di pianoforte cambia nome

Il "Pozzolino" diventa il "Tributo a Elsa Pozzoli", che era l'unica figlia del musicista Ettore Pozzoli. Pubblicato il bando per l'edizione in programma a novembre

A Seregno il baby concorso di pianoforte cambia nome
Seregnese, 20 Febbraio 2020 ore 15:36

A Seregno il concorso di pianoforte per i più piccoli cambia nome. Il “Pozzolino” diventa il “Tributo a Elsa Pozzoli“, ispirato all’unica figlia del musicista seregnese Ettore Pozzoli. Pubblicato il bando del concorso in programma dal 18 al 22 novembre 2020.

Nuovo nome per il concorso di pianoforte

Novità a Seregno. Il concorso riservato ai giovanissimi pianisti, dopo quattro edizioni, cambia la denominazione: va in pensione il “Pozzolino” e debutta il “Tributo a Elsa Pozzoli”. La prossima edizione è in programma dal 18 al 22 novembre e sarà dedicata all’unica figlia del maestro Ettore Pozzoli, al quale è intitolato il prestigioso concorso pianistico internazionale con cadenza biennale. Il bando del rinnovato concorso per i giovanissimi talenti del pianoforte è stato pubblicato in questi giorni mentre le iscrizioni apriranno il 2 maggio.

4 foto Sfoglia la gallery

Chi era Elsa Pozzoli

Elsa fu l’unica figlia avuta da Ettore Pozzoli e da sua moglie Gina Gambini. Nata nel 1903, ebbe una vita molto breve a causa della febbre che ne causò la morte a soli tre anni. Il tragico evento segnò Ettore Pozzoli in maniera indelebile, non soltanto come uomo ma anche come musicista. I suoi biografi hanno sottolineano come Ettore Pozzoli, dopo quell’episodio, abbia intensificato l’attività di didatta e di compositore per accompagnare sempre meglio i giovani nell’apprendimento della musica. Il grande amore e il grande dolore per la figlia Elsa sono stati motori straordinari della sua attività artistica.

Il commento dell’assessore Perelli

“Il progetto del concorso giovanile da affiancare, ad anni alterni, al concorso “Pozzoli” ufficiale è importante e interessante – sottolinea l’assessore alla Cultura, Federica Perelli – Come Amministrazione siamo impegnati a portare avanti e valorizzare questa esperienza. Però gli addetti ai lavori, con opinione unanime, hanno sottolineato come il nome ‘Pozzolino’ non valorizzasse l’evento e fosse un ostacolo alla sua crescita nel panorama internazionale”.

“Un omaggio suggestivo e romantico”

L’assessore alla Cultura, Federica Perelli, spiega che il nuovo nome conserva il senso del concorso junior come complemento della manifestazione maggiore, che ha 31 edizioni in albo d’oro. Allo stesso tempo “instilla nell’evento una nota di ulteriore entusiasmo. “Abbiamo optato per un omaggio, credo molto suggestivo e romantico, alla vera musa ispiratrice dell’attività di Ettore Pozzoli, ovvero sua figlia Elsa – conclude l’assessore – Inoltre, con la nuova denominazione, riproponiamo il nome Pozzoli senza modifiche per renderlo più comprensibile al pubblico di lingua straniera”.

Per leggere le altre notizie, clicca qui.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia