Menu
Cerca
Approvato in Consiglio comunale

A Meda un bilancio da 27 milioni di euro “per la città di oggi e di domani”

Soddisfatti l'assessore Umberto Sodano e il sindaco Luca Santambrogio.

A Meda un bilancio da 27 milioni di euro “per la città di oggi e di domani”
Politica Seregnese, 12 Marzo 2021 ore 11:21

A Meda un bilancio da 27 milioni di euro “per la città di oggi e di domani”.

Approvato il bilancio di previsione

L’illustrazione del bilancio di previsione per gli anni 2021/2023 in Consiglio comunale è stata l’occasione per l’Amministrazione non solo per elencare le cifre del documento contabile, ma anche, grazie alla contestuale presentazione del Documento unico di programmazione (Dup) per fornire una fotografia della realtà cittadina e per fare il punto sugli obiettivi programmatici della Giunta del sindaco Luca Santambrogio.

Un bilancio da 27 milioni di euro

“Va innanzitutto sottolineato – ha evidenziato l’assessore al Bilancio e alla Trasparenza Umberto Sodano – che abbiamo approvato il bilancio nella seduta del 4 marzo, in largo anticipo rispetto alla scadenza di legge che fissava il termine per il 31 marzo. Tutti i parametri richiesti dal Ministero dell’Interno sono stati rispettati e il pareggio, fra entrate e uscite, è stato fissato in oltre 27 milioni di euro, cifra complessiva coperta per circa l’80 per cento dai cittadini e per il restante 20 per cento da Stato e Regione”. Fra le caratteristiche più salienti va segnalato che per circa un terzo il bilancio è già impegnato da costi definibili fissi, ossia dai costi del personale o di mutui e rimborsi di prestiti contratti in passato, e che il 31,81% delle spese correnti è destinato ad investimenti. “E’ un segno questo – sottolinea l’assessore Sodano – della diligenza con cui opera l’attuale Amministrazione: non vengono infatti contratti mutui e in questo modo si evita che le rate conseguenti gravino sulle spese correnti provocando aumenti di tasse, tariffe o tributi oppure la soppressione di servizi”.

Un milione e mezzo di euro dedicato all’emergenza sanitaria

“L’avanzo di amministrazione, come prevede la legge, non può essere utilizzato per le spese correnti ma unicamente per spese di investimento o per spese di carattere eccezionale, come avvenuto per l’ingente somma – pari a circa 1,5 milioni di euro – destinata ad affrontare nel suo complesso (sostegni, riduzione di tariffe e imposti, rimborsi, ecc.) l’emergenza sanitaria. Vi sono regole ben precise da rispettare per un costruire un bilancio ben strutturato – conclude Sodano: noi abbiamo raggiunto un ottimale equilibrio per mantenere invariati tasse, tributi e tariffe. Inoltre abbiamo introdotto un innalzamento del limite per l’esenzione dall’addizionale comunale – dal 1 gennaio a 16mila euro – così per alleviare un numero maggiore di famiglie”.

Il sindaco: “Un bilancio che contiene tanti progetti”

“Un bilancio in piena salute, con conti in ordine, nessun aumento di tasse e tanti progetti per la Meda di oggi e di domani”, ha commentato il sindaco Luca Santambrogio – Un bilancio che ci ha consentito e ci consente di rispettare tutti gli obiettivi fissati dalla mia Giunta al momento della sua elezione. La pandemia, che ha impegnato notevolmente l’Amministrazione, con azioni a sostegno della comunità in difficoltà che non hanno eguali nella storia di Meda del secondo dopoguerra, non ha avuto evidenti ripercussioni sul nostro programma di lavoro. Anzi, stiamo già operando o siamo alla vigilia dell’avvio di fondamentali opere per la nostra città quali il sottopasso ferroviario, la riqualificazione dell’area AT1, la sistemazione del centro storico cittadino, l’ulteriore miglioramento del verde pubblico attrezzato, la manutenzione straordinaria delle strade, la manutenzione straordinaria di alcuni edifici scolastici, la riqualificazione di strutture sportive, l’ampliamento della piattaforma ecologica”.

Meda, dati investimenti e curiosità

La presentazione del bilancio e del relativo Dup offre l’occasione per scattare una fotografia della realtà cittadina.

Di seguito alcune informazioni e i dati relativi ad alcuni investimenti:

23.583 sono i residenti a Meda (anno 2019). La suddivisione per fasce di età è la seguente: 1.304 (0 – 6 anni), 1.766 (7 – 14 anni), 3.318 (15 – 29 anni), 11.931 (30 – 65 anni), 5.264 (oltre 65 anni).
2.057 sono gli stranieri (anno 2020) in rappresentanza di ben 74 Paesi del mondo. La comunità più numerosa è quella rumena (310) seguita da quella marocchina (238). Nel nostro territorio risiedono anche un finlandese, un bielorusso, un kazako e un uzbeko.
281 sono stati i morti nel 2020, causa pandemia purtroppo un dato in forte crescita rispetto al 2019 (+ 81).
62 sono le famiglie che usufruiscono del reddito di cittadinanza. Quali ulteriori sostegni alle famiglie in difficoltà sono stati attribuiti: 215 agevolazioni bollette, 180 voucher ad integrazione del reddito, 145 misure per emergenze abitative, 299 contributi per trasporto sociale.
126,49 sono gli euro di investimenti diretti pro capite.
1.815.000 sono gli euro sono stati destinati all’istruzione e al diritto allo studio.
185.000 euro è il costo del trasporto scolastico.
1.475.000 sono gli euro dedicati a politiche giovanili, sport e tempo libero.
900.000 sono gli euro destinati alla sicurezza.
850.000 sono gli euro dedicati alla popolazione anziana.
80.000 sono gli euro spesi per notificare a norma di legge le multe ai trasgressori del codice della strada (euro che con i pagamenti delle sanzioni torneranno nelle casse comunali).
440.000 sono gli euro dedicati a minori soggetti all’autorità giudiziaria o in difficoltà.
12.887 gli utenti della Medateca nel 2019 (quasi il 50 per cento in più rispetto al 2017) e 93.400 i prestiti.
2.986.000 gli euro che saranno dedicati alla riqualificazione del centro cittadino.
1.060.000 gli euro che saranno dedicati alla manutenzione straordinaria delle strade.
700.000 gli euro per la riqualificazione della pista di atletica leggera.
560.000 gli euro per la manutenzione straordinaria di scuole (elementari e medie), palestra (via Cialdini) e cortile (scuola Garibaldi).
180.000 gli euro il il completamento della viabilità di accesso al cimitero.
300.000 gli euro per l’ampliamento della piattaforma ecologica.
200.000 gli euro per la manutenzione straordinaria del patrimonio comunale.
100.000 gli euro per la sistemazione della rotatoria Einaudi.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli