Politica
Seregno

Caso Aeb - A2A: bufera in Consiglio, la maggioranza abbandona l'aula

Tensione nella serata di mercoledì dopo l'intervento del consigliere di minoranza Tiziano Mariani, che ha richiamato l'inchiesta della Procura.

Caso Aeb - A2A: bufera in Consiglio, la maggioranza abbandona l'aula
Politica Seregnese, 02 Dicembre 2021 ore 09:39

Caso Aeb - A2A. Bufera in Consiglio comunale, la maggioranza abbandona l'aula. Tensione nella serata di mercoledì dopo l'intervento del consigliere di minoranza Tiziano Mariani, che ha richiamato l'inchiesta della Procura sull'aggregazione industriale che coinvolge anche il sindaco, Alberto Rossi. Sospesi i lavori fra urla e accuse.

Bufera in Consiglio, la maggioranza abbandona l'aula

Nella serata di ieri, mercoledì 1 dicembre, tensione in Consiglio comunale durante la discussione sull'integrazione societaria fra Aeb e A2A. L'intervento di Tiziano Mariani, capogruppo di minoranza di Noi per Seregno, ha scatenato una bagarre fra urla e accuse. La maggioranza ha deciso di abbandonare l'aula e il presidente del Consiglio comunale, Pietro Amati, è stato costretto a sospendere la seduta. Alla ripresa, in assenza del numero legale, il Consiglio è stato interrotto.

Le parole di Tiziano Mariani  in Consiglio

Nel suo intervento il consigliere Tiziano Mariani ha richiamato l'inchiesta della Procura di Monza sull'aggregazione fra Aeb e A2A, che coinvolge anche il sindaco Alberto Rossi con l'accusa di corruzione. In maggioranza il consigliere Luca Lissoni del Pd, con una mozione d'ordine, ha chiesto al collega di chiarire le sue parole e di chiedere scusa. Il clima si è surriscaldato, fino alla decisione della coalizione di maggioranza di abbandonare il Consiglio.

La posizione della maggioranza

Dura la posizione della maggioranza dopo la bagarre. "Il dibattito politico e le differenze di idee e di programmi non possono giustificare i toni e i modi che la nostra minoranza sta portando avanti nei consigli comunali - commentano i consiglieri di Cambia Seregno, Italia Viva, Partito Democratico Seregno, Ripartiamo Insieme e Scelgo Seregno - Lo stile urlato fatto di interruzioni, di provocazioni, di insulti e mancanze di rispetto è stato tollerato per troppo tempo. Anche ieri sera Tiziano Mariani ha esagerato utilizzando appellativi offensivi nei confronti delle persone che non condividono il suo pensiero. Non siamo disposti più a tollerare questo atteggiamento. Ieri sera - con fatica - abbiamo deciso di uscire dall'aula e interrompere la discussione. Con fatica perché riteniamo che il consiglio comunale sia il luogo del dibattito per e sulla città; dibattito che si deve concretizzare in scelte e non un gioco o un show dove intrattenere il proprio pubblico".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie