Arcore, retromarcia della Giunta sulle Foibe

L'Amministrazione comunale non presenzierà all'incontro organizzato dall'Anpi e che avrà come ospite la negazionista Claudia Cernigoi

Arcore, retromarcia della Giunta sulle Foibe
07 Febbraio 2017 ore 12:00

Clamorosa retromarcia da parte dell’Amministrazione comunale sulla Giornata del Ricordo delle Foibe.

L’Esecutivo di centrosinistra, a seguito delle polemiche innescate dagli esponenti di centrodestra per la presenza della “negazionista” Claudia Cernigoi al dibattito organizzato dall’Anpi (e patrocinato dalla Giunta) per domenica mattina  in Municipio, ha deciso di non presenziare all’incontro e di ritirare il patrocinio, addossando le responsabilità di questa clamorosa retromarcia ad “episodi incresciosi e comunicazioni intimidatorie che non possono essere parte del vero spirito di questa giornata”, come si legge nel comunicato stampa diramato dagli uffici di Largo Vela.

La decisione dell’Amministrazione comunale di patrocinare l’evento ha scatenato, nei giorni scorsi, un polverone di polemiche (un ampio servizio lo potete trovare sulle pagine del Giornale di Vimercate in edicola da stamattina, martedì).

Addirittura il consigliere comunale di Forza Italia Cristiano Puglisi e il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Riccardo De Corato, avevano anche chiesto le dimissioni dell’assessore alla Cultura Paola Palma e organizzato una contromanifestazione per domenica mattina in Largo Vela.

Di seguito pubblichiamo integralmente il comunicato stampa diramato stamattina da parte dell’Amministrazione comunale.

La giornata del Ricordo è una ricorrenza che ci vede prima di tutto coinvolti in un percorso di conoscenza della storia che ha caratterizzato il secondo dopoguerra ed in particolare quelle zone di confine trasformate in barbari teatri di vendetta – si legge nel comunicato stampa –  Per poter affrontare serenamente un tema così delicato è necessario innanzitutto distaccarci totalmente da ogni retorica, strumentalizzazione o forma di propaganda.Vogliamo solo parlare e riflettere della dignità umana e delle vite vigliaccamente spezzate di centinaia di persone morte in tutti gli eccidi che questa Amministrazione ha sempre commemorato. Questo deve essere il punto di partenza di un percorso che ci aiuti a comprendere come evitare che si rivivano tempi in cui le persone tornino ad essere giudicate semplicemente come delle cose, oggetti di cui disfarsi. Questa Amministrazione contrasta il revisionismo storico della Destra ma sostiene il chiarimento e la riappacificazione sulle basi di una verità storica. Di queste stragi è doveroso ricordare con alti valori morali il messaggio di non violenza che ogni uomo deve portare dentro di sé durante tutto l’arco della sua esistenza affinché possa egli stesso tramandarlo alle nuove generazioni, così che non ricadano negli orrori del passato. Lo scopo della giornata organizzata da ANPI e patrocinata da questa Giunta è stato totalmente stravolto e sconvolto da episodi incresciosi e comunicazioni intimidatorie che non possono essere parte del vero spirito di questa giornata. Preso atto delle circostanze, l’Amministrazione non presenzierà e non patrocinerà tale evento, pur lasciando ad ANPI la facoltà di effettuarlo in data e luogo fissati”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia