Articolo Uno in Brianza si costituisce in Associazione politica

Articolo Uno non parteciperà alle prossime amministrative. Presentati i soci fondatori e il coordinamento.

Articolo Uno in Brianza si costituisce in Associazione politica
09 Maggio 2017 ore 09:03

Articolo Uno in Brianza si costituisce in Associazione politica

L’Assemblea Costituente ha dato formalmente il via alle attività politiche di Articolo Uno, Movimento Democratico e Progressista della Brianza. Questo nuovo soggetto politico si pone l’obiettivo di far nascere un nuovo centrosinistra.

Soci fondatori e coordinamento

Lunedì sera, nella sala del centro civico LiberHub, i presenti in Assemblea hanno potuto aderire alla nascente associazione, entrare a far parte della lista dei soci fondatori e discutere dei principali punti che saranno alla base della Conferenza Programmatica Nazionale di Articolo Uno prevista a Milano il prossimo 19, 20 e 21 maggio.

Sono stati elencati i nomi dei soci fondatori della realtà brianzola (tra cui citiamo Pierangelo Guagnetti, Lucrezia Ricchiuti, Alfredo Luis Somoza, Luca De Musso), quelli del coordinamento provvisorio, quello del coordinatore Giorgio Garofalo.

Articolo Uno non corre alle elezioni

Questa realtà politica non sarà in corsa alle prossime elezioni amministrative. “Articolo Uno in Brianza nasce oggi, le liste elettorali andrebbero presentate nel giro di una settimana, non c’è abbastanza tempo per un progetto concreto” ha spiegato Giorgio Garofalo. Articolo Uno quindi non si candida alle elezioni, ma non ha intenzione di stare a guardare. “Vogliamo supportare chi ha progetti di ampio respiro nel centro sinistra. Citiamo LabMonza – la lista civica della coalizione Scanagatti – come realtà interessante, esempio di una sinistra variopinta ma unita. Non diamo indicazioni di voto, ma crediamo che LabMonza sia una realtà da conoscere”.

Articolo Uno si costituisce in Brianza in Associazione politica

La volontà di Articolo Uno per i prossimi mesi è quella di promuovere incontri pubblici in tutta la Brianza, in cui si parli di politica, ci sia dibattito e occasione di ascoltare le voci dei territori. L’ambizione è quella di arrivare a costituire sezioni locali del partito.

L’obiettivo, più volte ribadito durante la serata, è quello di creare una sinistra unita, una forza unica che porti la voglia di cambiamento nei territori. Tante le personalità della sinistra che hanno mostrato il loro sostegno al progetto, intervenendo lunedì sera. Tra queste citiamo Roberto Citterio di Campo Progressista, Maurizio Laini di Cgil, Arianna Bettin e Filippo Villa di LabMonza, Tina Colombo ex Pd e militante di Monza Possibile.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia