La situazione a Lissone

Bandiere "indecorose" fuori dalle scuole: da sostituire

Il vessillo dell'Unione europea a brandelli (e posizionato sull'asta errata) sulla facciata della materna Volturno

Bandiere "indecorose" fuori dalle scuole: da sostituire
Politica Monza, 29 Luglio 2021 ore 11:04

La situazione dell'esposizione delle bandiere istituzionali fuori dalle scuole di Lissone, in alcuni plessi, sta letteralmente sfuggendo di mano.

Le bandiere malconce

Il protocollo di Stato parla chiaro: «Le bandiere sono esposte in buono stato e correttamente dispiegate; né su di esse, né sull’asta che le reca, si applicano figure scritte o lettere di alcun tipo».

Questo prevede il decreto del Presidente della Repubblica 121 del 7 aprile del 2000 circa la manutenzione e il corretto utilizzo delle bandiere di stato (Tricolore, Unione europea, bandiera regionale ed eventualmente del Comune) fuori dagli uffici pubblici.

La bandiera europea fuori dalla Volturno

Una situazione che in città, e soprattutto sulle facciate delle scuole, sta però sfuggendo di mano. Un esempio su tutti, e la normativa definisce testualmente «indecoroso» lo stato del vessillo, è la condizione di conservazione della bandiera europea all’esterno della scuola materna Volturno.

Il drappo azzurro e stellato, oltre ad essere posizionato sul pennone sbagliato (sul pennone di sinistra, rispetto a chi le guarda, ci andrebbe il Tricolore, mentre la bandiera dell'Unione europea andrebbe sull'asta di destra) è completamente strappato e ormai ridotto a brandelli.

Assente, da tempo, invece il Tricolore italiano, che è stato addirittura rimosso. La situazione della Volturno, purtroppo, non è diversa da quella che i vessilli vivono anche in altre scuole della città e in altri Comuni della zona.

LEGGI L'EDIZIONE DIGITALE DEL GIORNALE DI MONZA

Necrologie