Politica
Il personaggio

Carate intitola l'Aula consigliare all'ex sindaco della Dc

L'omaggio dell'Amministrazione comunale a Dante Oreste Orsenigo, sindaco della città per ventiquattro anni.

Carate intitola l'Aula consigliare all'ex sindaco della Dc
Politica Caratese, 01 Dicembre 2021 ore 11:09

Adesso è ufficiale: la sala del Consiglio comunale a Carate Brianza sarà intitolata a Dante Oreste Orsenigo, compianto sindaco della città per ventiquattro anni e illustre parlamentare della Democrazia cristiana, dal 1983 al 1992, scomparso il 31 maggio del 2014 all’età di 87 anni.

Carate omaggia Dante Oreste Orsenigo

Ottenuta l’autorizzazione in deroga dal Prefetto (in base a quanto disposto dall’articolo 4 della legge 1188 del 1927 l’intitolazione di sale, edifici e monumenti commemorativi a persone decedute da meno di dieci anni e che si siano distinte per particolari benemerenze, deve essere autorizzata dal Ministero dell’Interno), l’Amministrazione comunale di Carate Brianza ha disposto in settimana l’acquisto della targa in ottone 42 X 30 centimetri che sarà esposta all’ingresso dell’Aula consigliare.

La richiesta di intitolare la sala all’ex sindaco democristiano era stata avanzata da una mozione congiunta dei tre gruppi di maggioranza (Forza Italia, Lega e lista civica Siamo Carate) votata in Aula a ottobre del 2019. Una decisione fortemente voluta dal primo cittadino Luca Veggian e condivisa dai suoi, in omaggio a uno dei caratesi più rappresentativi della terra di Brianza nato il 15 ottobre del 1926 e scomparso all’età di 87 anni. «L’idea è di organizzare una cerimonia solenne per la prossima primavera», assicura il primo cittadino.

L'incontro con Giovanni Marcora...

Figura di spicco e grande levatura, Orsenigo nel dopoguerra a Carate Brianza aveva fondato le Acli diventando ben presto anche segretario cittadino della Dc. Determinante fu il suo incontro con Giovanni Marcora, padre fondatore della corrente di base, che segnò la sua ascesa politica.
Nel 1975 divenne sindaco della città, carica che mantenne ininterrottamente per ben vent'anni. Nel 1983 fu eletto parlamentare nella IX Legislatura e riconfermato nella successiva sino al 1992. A Montecitorio fu anche segretario della Commissione Industria e Commercio e firmatario di oltre 400 progetti di legge.

Numerosissimi gli incarichi che Dante Oreste Orsenigo ha assunto durante la sua lunghissima militanza tra i quali la presidenza di Confcooperative Lombardia dal 1998 al 2004 e la presidenza dell'Istituto Italo Cinese fondato dall'onorevole Vittorino Colombo, altro grande personaggio della vita politica brianzola. A Dante Oreste Orsenigo fu conferita anche l'onorificenza di Grande ufficiale ordine al merito della Repubblica Italiana.

Dopo un periodo di allontanamento dalla vita politica attiva, 1998 tornò prepotentemente alla ribalta amministrativa e, con il sostegno di Forza Italia, fu rieletto sindaco con oltre 4000 preferenze. Un grandissimo successo personale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie