“Case popolari prima agli italiani” la Lega di Desio annuncia battaglia

Chiede all'Amministrazione "più attenzione per anziani e disabili"

“Case popolari prima agli italiani” la Lega di Desio annuncia battaglia
Politica 31 Agosto 2017 ore 11:45

“Le case popolari prima ai nostri cittadini”: la Lega nord si prepara alla battaglia in Consiglio comunale.  “Abbiamo scritto una mozione che protocolleremo nei primi giorni di settembre – ricordano Greta lo Re, consigliere comunale, e Martina Cambiaghi, segretario comunale – l’intento è quello di chiedere all’Amministrazione comunale di adottare il modello che altri comuni in Brianza e non solo utilizzano per l’assegnazione delle case popolari”.

“Verifica dei beni anche per gli stranieri”

“L’obiettivo – prosegue Greta Lo Re – è quello di arricchire l’attuale legge, che prevede la possibilità da parte della pubblica Amministrazione di richiedere ai cittadini comunitari ed extracomunitari idonee certificazioni che attestino l’assenza di titolarità di diritti di proprietà o altri diritti reali all’estero. In sostanza, italiani e stranieri vengono messi sullo stesso piano. È piuttosto incomprensibile che i cittadini italiani siano sottoposti alla verifica dei propri beni eventualmente posseduti in altre città, rispetto a Desio, e che ciò non valga per tutti gli altri. In questo modo chi sa di non avere diritto agli aiuti magari evita di chiederli”.

Chiesti maggiori controlli

Chiesti maggiori controlli su chi richiede l’assegnazione di un alloggio. “Chiediamo di attuare maggiori controlli su tutti coloro che richiedono l’assegnazione di un alloggio comunale – prosegue – e una maggiore attenzione ai nuclei famigliari con anziani soli o disabili” aggiunge Martina Cambiaghi.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità