Covid-19

“Commemoriamo le vittime del coronavirus”

La proposta viene dalla Lega giovani: "istituiamo una giornata di lutto cittadino il 20 febbraio di ogni anno".

“Commemoriamo le vittime del coronavirus”
Monza, 15 Maggio 2020 ore 17:26

“Commemoriamo le vittime del coronavirus”. La proposta viene dalla Lega giovani, che presenterà una mozione in tutti i Comuni dove ha presente degli esponenti.

“Commemoriamo le vittime del coronavirus”

“Il prezzo pagato in vite umane è stato altissimo e la memoria collettiva rappresenta un valore irrinunciabile: per questa ragione chiediamo che i nostri Comuni commemorino in modo adeguato le vittime della pandemia”.

Così Laura Capra, responsabile degli Enti locali della Lega Giovani Lombardia e consigliere comunale a Monza annuncia la presentazione di una mozione condivisa nei Comuni lombardi.

“Tutti gli eletti della Lega giovani Lombardia – sottolinea  Capra – presenteranno in queste ore una mozione condivisa nei rispettivi Comuni, per commemorare le vittime del coronavirus. Va sottolineato come l’iniziativa nasca dai ragazzi della Lega, che si sono avvicinati presto alla politica per amore delle proprie comunità”.

Il documento chiede ai sindaci di programmare una cerimonia istituzionale, dedicare una targa in ricordo dei caduti, ma soprattutto istituire una giornata di lutto cittadino il 20 febbraio di ogni anno, data simbolica che coincide con la scoperta del “Paziente 1” nella nostra Regione.

“Questa maledetta pandemia si è portata via 31 mila vite, di cui oltre 15 mila nella sola Lombardia e riteniamo sia doveroso rendere loro giustizia. Si tratta di un gesto simbolico, ma comunque importante, perché la memoria condivisa, anche di un dramma epocale – conclude Laura Capra – rafforza e rinsalda il senso di appartenenza al proprio territorio”.

Questo il testo della mozione

Oggetto: Commemorazione delle vittime da COVID 19

Premesso che:

  • L’emergenza legata alla diffusione del COVID 19 ha segnato una tragedia quasi senza precedenti nella storia della Repubblica Italiana, con oltre 30.000 morti accertati;

Considerato che:

  • La nostra Regione è stata quella più colpita, sia per numero di contagi, sia per numero di vittime;
  • Il numero delle vittime ha raggiunto livelli paragonabili a quelli delle pagine più tristi della storia dell’umanità;
  • In certe zone, l’elevato numero di decessi ha mandato in seria difficoltà i servizi funerari, costringendo, addirittura, l’utilizzo dell’esercito, con immagini diventate tristemente note;
  • Durante questa terribile tragedia hanno perso la vita persone appartenenti a qualsiasi estrazione sociale e di qualsiasi età, anche se il numero più cospicuo arriva dalla fascia di popolazione anziana, depositaria dei valori storici e culturali che hanno reso grande la nostra Comunità;
  • Questa Pandemia è una tragedia di carattere storico e improvvisa, che ha cambiato la vita di molte persone e che merita un adeguato ricordo negli anni a venire.

IMPEGNANO L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

  • A programmare una cerimonia istituzionale commemorativa;
  • A dedicare una targa commemorativa in ricordo delle vittime del Covid-19;
  • A prevedere ogni 20 febbraio, una giornata di lutto cittadino per tutte le vittime della Pandemia.

TORNA ALLA HOME PAGE

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia