Politica

Concorezzo, si parla di referendum con un parterre de rois

L'evento è in programma per domani sera, martedì, in Villa Zoia

Concorezzo, si parla di referendum con un parterre de rois
Politica Vimercatese, 16 Ottobre 2017 ore 12:17

Un parterre de rois per l'ultima settimana di campagna elettorale in vista del referendum sull'autonomia indetto da Regione Lombardia.

Il dibattito è in programma per domani sera, martedì, nella splendida cornice di Villa Zoia, a Concorezzo.

Centrodestra unito per il "Si"

Saranno presenti al dibattito, moderato da Cristiano Puglisi, vicecoordinatore regionale di Forza Italia Giovani, l'onorevole Mariastella Gelmini, l'onorevole Elena Centemero, il senatore Andrea Mandelli , il vicepresidente di Regione Lombaria Fabrizio Sala, il consigliere regionale Sabrina Mosca ed il sindaco di Concorezzo e consigliere provinciale Riccardo Borgonovo.

Prenderanno la parola anche Paolo Brambilla, rappresentante Co.B.Est, e i sindaci di Limbiate, Cornate d'Adda e Aicurzio, precisamente: Antonio Romeo, Fabio Quadri e Gianmarino Colnago.

Il benvenuto del gruppo Forza Italia di Concorezzo affidato alle parole di Gabriele Borgonovo

Dopo aver proposto e approvato la mozione lo scorso Consiglio comunale in merito alla promozione di eventi informativi sul referendum, il gruppo Forza Italia di concorezzo, che io rappresento come vice coordinatore cittadino e come vice coordinatore provinciale dei giovani di forza Italia, insieme al direttivo della CoB.Est, organizza un incontro in villa zoia. Sarà un'occasione importante per informarsi, per sentire l'opinione del vicepresidente di Regione Lombardia, che è stato tra i promotori in Giunta regionale per la promozione del referendum e sopratutto per incontrarsi e dibattere su un tema di vitale importanza per poter migliorare soprattutto i bilanci dei nostri comuni. In particolare si tratterrebbe, nel caso del Comune di Concorezzo, di poter avere a disposizione circa 40 milioni di euro in più all'anno. Con questi soldi potremmo risolvere celermente molti dei problemi che ad oggi risultano di difficile soluzione e per i quali molto spesso abbiamo dovuto ingeniarci e trovare soluzioni alternative. Colgo l'occasione per ringraziare tutti i relatori e il sindaco.  Occorre impegnarsi per far capire il valore imprescindibile della consultazione. Non è un semplice voto "sì" o "no" quello di domenica, ma è la libertà e la possibilità che ci viene data per poter cambiare qualcosa e per far sentire la nostra voce!
Seguici sui nostri canali
Necrologie