Politica e Covid

Consegne a domicilio: la Regione contro lo stop del Tar

La Giunta Fontana "continua a ritenere utile e necessario consentirle da parte degli operatori commerciali al dettaglio",

Consegne a domicilio: la Regione contro lo stop del Tar
Monza, 24 Aprile 2020 ore 22:17

Consegne a domicilio: la Regione contro lo stop del Tar. La Giunta Fontana “continua a ritenere utile e necessario consentirle da parte degli operatori commerciali al dettaglio”.

Consegne a domicilio: la Regione contro lo stop del Tar

Ieri, giovedì 23 aprile, davamo sconto dello stop del Tar all’ordinanza numero 528 di Regione Lombardia nella parte in cui questa consentiva la spesa a domicilio da parte degli operatori commerciali al dettaglio. Uno stop che era stato accolto favorevolmente dai sindacati confederali Cgil, Cisl e Uil che verso quell’ordinanza avevano fatto ricorso perché preoccupati della salute dei lavoratori.

Oggi però la Regione  ha presentato un’istanza di revoca del decreto del presidente del Tar. In una nota diffusa nel pomeriggio viene rimarcato come “Regione Lombardia continua a ritenere utile e necessario consentire la consegna a domicilio per dare la possibilità ai cittadini di superare alcune delle difficoltà emerse in questo periodo di restrizioni”.

Il servizio  “si è rivelato prezioso per i cittadini in lockdown e  ha garantito anche al settore ristorazione di ridurre un minimo le perdite economiche” dovute alla chiusura degli ultimi due mesi ormai di qui  “la presentazione di istanza di revoca del decreto del presidente
del Tar con il quale è stata disposta la sospensione parziale dell’ordinanza n.528 del 11 aprile 2020 di Regione Lombardia nella parte in cui consente la consegna a domicilio da parte degli operatori commerciali al dettaglio”.

La sfida, insomma, non è ancora finita…

TORNA ALLA HOME PAGE

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia