Politica
Cesano Maderno

Dal Comune contributi a chi studia e pratica sport

Un aiuto a chi frequente le scuole superiori ed è iscritto a un'associazione o una società della città.

Dal Comune contributi a chi studia e pratica sport
Politica Seregnese, 18 Ottobre 2021 ore 15:09

Sostenere chi studia con impegno e rilanciare la pratica sportiva. Con questi due obiettivi l'Amministrazione comunale di Cesano Maderno ha destinato 20mila euro del bilancio ai suoi giovani cittadini.

Dal Comune contributi a chi studia

Con l’obiettivo di sostenere i giovani studenti più meritevoli, l’Amministrazione ha  previsto nel bilancio, su delibera del Consiglio comunale nata da un'istanza di Dario Pizzarelli (Movimento 5 Stelle), risorse pari a 10mila euro per l’assegnazione di borse di studio straordinarie a studenti e studentesse cesanesi delle scuole superiori, le cui famiglie risentono economicamente del protrarsi dell’emergenza sanitaria.

Venticinque borse di studio

È stato indetto un bando pubblico per l’erogazione, riferita all’anno scolastico 2020-2021, di 25 borse di studio, 5 per ognuno degli anni di scuola superiore. Il valore di ogni borsa di studio è di 400 euro. Il termine per la presentazione delle domande è fissato per il  15 novembre. Oltre all’attestazione Isee in corso di validità, sarà necessario presentare copia della pagella dell’anno scolastico 2019/2020 e, per gli studenti diplomati, copia dell’attestazione con il voto riportato all’esame di maturità. Non potranno richiedere il contributo coloro che sono già beneficiari delle borse di studio Paolo e Davide Disarò con riferimento all’anno scolastico 2019/2020. Spiega l’assessore all’Istruzione Pietro Nicolaci:

“Consideriamo strategico per il futuro della nostra comunità riconoscere il merito e sostenere chi ha qualità e buona volontà, ma può essere frenato dalle difficoltà economiche familiari. Queste borse di studio rappresentano  un sostegno nel difficile momento del post Covid e sono un seme che gettiamo in un terreno fertile, quello del talento delle nuove generazioni”.

Cento buoni per chi pratica sport

In base alla stessa delibera di Consiglio comunale, l'Amministrazione inoltre ha previsto contributi per le famiglie finalizzati a promuovere l’attività sportiva nella fascia d’età compresa tra i 6 e i 16 anni. Per sostenere i nuclei familiari più in difficoltà a causa della pandemia, sono state previste nel bilancio comunale risorse pari a 10mila euro per l’assegnazione di contributi che le famiglie possono utilizzare per l’attività sportiva dei figli. Ogni buono ha un valore pari a 100 euro per un totale di 100 buoni. Il Comune ha indetto un bando pubblico, con scadenza fissata al prossimo 15 novembre, finalizzato a ricevere domande per l’assegnazione di questi contributi.

I requisiti per presentare la domanda

I ragazzi e le ragazze le cui famiglie potranno beneficiare dei buoni dovranno avere, come già detto, un’età compresa tra i 6 e i 16 anni, essere residenti nel Comune di Cesano Maderno ed essere iscritti per una durata di almeno tre mesi consecutivi ad un’associazione o società sportiva. Due le classi di reddito individuate, attestate dalla certificazione Isee: fino a 20mila euro per nuclei familiari fino a 2 figli; fino a 30mila euro per nuclei familiari composti da 3 o più figli.

Graduatoria in base all'Isee dichiarato

Verranno erogati 16 buoni a nuclei familiari con un solo figlio che pratica attività sportiva; 18 buoni per ciascun figlio di nuclei familiari con due figli e 16 buoni per ciascun figlio di nuclei familiari con tre o più figli. Qualora risultassero risorse residue, verranno utilizzate per soddisfare le domande risultate ammissibili ma non finanziabili in ordine di graduatoria, che sarà stilata in base al valore dell’Isee dichiarato. Commenta l’assessore allo Sport, Pietro Nicolaci:

“È importante scongiurare l’abbandono della pratica sportiva da parte dei più giovani. A questo scopo vogliamo agevolare le famiglie che col loro reddito, anche a causa dell’emergenza sanitaria, rischiano di non poter sostenere le spese di iscrizione dei figli ad associazioni e società sportive. Lo sport è fondamentale per lo sviluppo e la crescita dei nostri ragazzi e ragazze: questi buoni sono uno strumento utile per favorire il ritorno alla pratica sportiva e ad uno stile di vita che sia salutare e ricco di occasioni di socializzazione”.

Tutte le informazioni sui bandi sono sul sito istituzionale del Comune.

Necrologie