Politica
Bella notizia

Dal Pnrr due milioni a Muggiò per la riqualificazione dell'area Multiplex

Il finanziamento con i fondi europei per la bonifica e abbattimento del multisala. La soddisfazione del sindaco Maria Fiorito

Dal Pnrr due milioni a Muggiò per la riqualificazione dell'area Multiplex
Politica Monza, 13 Agosto 2022 ore 17:25

Una pioggia di soldi : ben 2milioni dal Pnrr, il Piano nazionale di ripresa e resilienza, è stata stanziata per la riqualificazione dell’area dell’ex Magic Movie.

Due milioni per l'area Multiplex

Ben 2 milioni e 31mila euro sono il prezioso tesoretto dello Stato, spalmato su tre annualità, a disposizione del Comune per l’intervento di «rigenerazione urbana» nella zona del complesso di via Galvani.

La novità è emersa nel Consiglio comunale di mercoledì, nella spiegazione della variazione di assestamento generale del Bilancio di previsione 2022 dell’assessore al Bilancio Mauro Canevari e dal sindaco Maria Fiorito, che ha adocchiato il bando del Pnrr cogliendo l'importante occasione e ha lavorato con gli Uffici comunali per arrivare all’obiettivo.

Un risultato importante

Quella dei progetti di «rigenerazione» è la prima voce che riguarda un finanziamento con il Pnrr nel Bilancio di Muggiò, come ha confermato l’assessore Canevari.

«Parliamo di un importo davvero importante e con questo atto noi deliberiamo di approvare quella riqualificazione con queste nuove risorse che arrivano dal Pnrr – ha detto – In particolare su un totale di 2 milioni e 31mila euro: 203mila sono sul 2022, 812mila sul 2023 e 1 milione e15mila sul 2024».

Proprio un anno fa, a luglio, la Giunta aveva approvato il servizio tecnico per la progettazione ed esecuzione dei lavori al Multiplex e l’importo valutato per l’operazione di abbattimento e bonifica dell’area, era di 2 milioni e 65mila euro, coperti dalla fideiussione incassata.

L’obiettivo è la demolizione dell’edificio, preceduta dalla bonifica e rimozione di tutti i rifiuti interni alla struttura ed esterni e poi riqualificare in modo naturalistico ed ecologico l’area in stretto contatto con l’Ente Parco, come aveva spiegato il sindaco Fiorito in una precedente seduta.

Il lavoro del sindaco con i funzionari

Il bando del Pnrr per i finziamenti di rigenerazione urbana è «cucito» su misura per il multisala, e il sindaco ha spiegato di averlo scoperto e afferrato al volo a una settimana dalla scadenza.

Era un sabato e il sindaco Fiorito ha coinvolto immediatamente i funzionari e allertato la Giunta.

«Noi dobbiamo assolutamente partecipare. Dobbiamo prendere queste risorse perchè sembrano scritte per il Multiplex. Mi sono detta» ha raccontato al Parlamentino.

Così con i funzionari del Comune ha lavorato di sabato e domenica per presentare nei tempi la partecipazione al bando per ottenere quelle risorse.

«Voi capite che è stata una bella sfida e io mi sento proprio di dare un grande riconoscimento pubblico aio nostri funzionari che quel sabato e domenica non hanno chiesto al sindaco di rispettare il riposo ma si sono messi a dispozione e questo è un riconoscere come all'interno del Comune ci sono persone che ci mettono passione e amore» ha ribadito.

Le difficoltà del Pnrr

Altri finanziamenti con il Pnrr riguardano la digitalizzazione dell’Ente, il sociale e altri attendono ancora l’ok come quelli per le mense scolastiche e il Parco Casati.

Il Pnrr si rivela una preziosa occasione che «può cambiare le nostre città»  ma che evidenzia anche «uno scollamento tra chi governa a livello nazionale e chi è nei territori» ha spiegato il sindaco Fiorito.

Non tutti i bandi sono alla portata. Il sindaco ha citato esempi delle difficoltà: se al bando per le mense scolastiche il Comune riesce a partecipare perchè è stato riaperto per scarsità di domande, nel bando per il Parco Casati per un vizio formale procedurale non è considerato parco storico «e quindi stiamo cercando di dimostrare il contrario», e poi è stata presentata domanda anche per la pista di atletica.

 

I progetti che il sindaco ha elencato prevedono già tutti un finanziamento del Comune, per quelli «nuovi» la partecipazione al Pnrr sarebbe difficoltosa.

«Ma a un’opera a cui non avevamo pensato, mi spiace dirlo, ma non possiamo partecipare – ha ribadito il sindaco – Non abbiamo la possibilità di assumere tutti i dipendenti che ci servono e perchè i tempi dei Codici degli appalti non garantiscono la realizzazione di un’opera nei tempi dettati. E quindi il Pnrr che si pone come una opportunità preziosa e straordinaria si scontra con le difficoltà relative all’assunzione del personale tecnico».

Ma la soddisfazione per i 2 milioni del Pnrr per il Multiplex è tanta.

«Diciamo pure che anche grazie a quei 2 milioni che avevamo già stanziato per il Multiplex e che ci sono tornati dallo Stato riusciamo a fare anche opere interessanti» ha chiosato il sindaco.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie