Politica
Monza

Dopo un anno e mezzo di Consigli in streaming Piffer chiede di tornare in aula

Da un anno e mezzo il consigliere di opposizione caldeggia il ritorno in aula.

Dopo un anno e mezzo di Consigli in streaming Piffer chiede di tornare in aula
Politica Monza, 11 Ottobre 2021 ore 13:47

Da mesi il consigliere di opposizione Paolo Piffer (CivicaMente) caldeggia un ritorno in Aula dopo un anno e mezzo di Consigli in streaming.

Consigli in aula

Ma finora, nulla. Nessun accenno da parte dell’Amministrazione a far tornare le sedute in presenza.

«E ora la pazienza è finita - ha tuonato durante il Consiglio di lunedì scorso, ammettendo anche di sentirsi profondamente offeso dal comportamento del presidente del Consiglio comunale - A luglio avevo presentato una richiesta per ricevere una relazione tecnica con analisi aggiornata sulla condizione della nostra dell’Aula in modo da poter tornare a riunirci in presenza tanto per i Consigli comunali quanto per le Commissioni. Sono stato paziente, aspettando ben oltre i termini del regolamento per ricevere lo stesso tipo di risposta che il presidente Filippo Carati diede a voce ad aprile di un anno fa».

Ovvero il fatto che l’aula possa contenere un massimo di trenta persone e che dunque non si presti a ospitare le sedute consiliari.

"Le cose sono cambiate"

«Peccato - ha fatto notare il consigliere Piffer - che nel frattempo siano cambiate le cose. E non di poco. Ci sono i vaccini, c’è il green pass, ci sono forme di protezione come il plexiglass. Ora non si tratta di essere pazienti con un’Amministrazione che sta amministrando in un momento particolarmente difficile, si tratta di essere seri. La risposta che ho ricevuto poteva andare bene un anno e mezzo fa, non ora. Mi chiedo come possano i miei colleghi consiglieri a far finta di niente».

Necrologie