Elezioni Monza, il retroscena di Allevi: “A San Rocco ho capito che avremmo vinto”

"Lì con Del Debbio e Maria Stella Gelmini erano in più di quattrocento"

Politica 28 Giugno 2017 ore 17:40

Elezioni Monza, il retroscena di Allevi: “A San Rocco ho capito che avremmo vinto”

Oggi allo Sporting club (di cui è fra l’altro storico socio) il nuovo sindaco di Monza Dario Allevi, alla platea di personalità della politica, della Sanità e dell’imprenditoria invitate da Cancro Primo Aiuto Onlus, ha per la prima volta regalato anche qualche confidenza sul fausto finale di campagna elettorale che l’ha visto primeggiare sul primo cittadino uscente del Centrosinistra, Roberto Scanagatti.

Le prime confidenze sul voto

“Sono ancora emozionato per quanto accaduto domenica, per il bagno di folla, per l’entusiasmo… ma ora arriva il momento della responsabilità. È stata comunque una bella maratona, la squadra ha giuadagnato terreno chilometro dopo chilometro”.

Il segnale decisivo a San Rocco

“Ho capito solo qualche giorno prima nella piazza principale di San Rocco che potevamo davvero vincere. San Rocco, una storica roccaforte della Sinistra. Lì con Paolo Del Debbio e Maria Stella Gelmini mi sono trovato di fronte a più di quattrocento cittadini attentissimi. Da lì ho capito che potevamo davvero farcela”.

La squadra di governo

“Problemi tanti, aspettative altissime da parte della gente – ha continuato Allevi – Per questo mi auguro di formare la squadra di Giunta nel minor tempo possibile, con donne e uomini con tre caratteristiche: onesta, capacità e disponibilità. I cittadini in poche settimane devono avvertire il cambiamento”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità