Novità a Lissone

Ex cava, addio a topi e degrado: in arrivo un giardino pubblico

La Giunta del sindaco Concetta Monguzzi ha approvato il progetto per la riqualificazione dell'area a ridosso della Statale Valassina

Ex cava, addio a topi e degrado: in arrivo un giardino pubblico
Monza, 08 Maggio 2020 ore 09:52

Buone notizie per la ex cava Anas di via Mascagni a Lissone. Dopo anni e anni di lamentele e di proteste, raccolte nel tempo anche dal Giornale di Monza, questa forse sarà la volta buona.

Ex cava, c’è il progetto

Topi, degrado, rifiuti abbandonati e erbacce incolte lasceranno spazio a un nuovo giardino pubblico. All’orizzonte pare esserci una nuova vita per la ex cava Anas a ridosso della Statale Valassina e a due passi dal centro sportivo di via Cilea.

La Giunta del sindaco Concetta Monguzzi ha infatti approvato il progetto di riqualificazione e di sistemazione della zona abbandonata e che un tempo era utilizzata come cava e come deposito dal personale Anas.

L’enorme fossa che si trova proprio all’angolo con via Guareschi, e oggi «dimora» di topi e roditori, sarà infatti completamente rimessa a nuovo per ospitare una nuova area verde a servizio dei nuovi insediamenti residenziali sorti a cavallo tra Lissone e Desio.

Una vera e propria novità per i residenti della zona che, negli ultimi anni, avevano più volte segnalato il degrado e la situazione di incuria.

L’area, infatti, fino agli anni Novanta è stata utilizzata prima come cava dal personale Anas e successivamente erano stati eretti alcuni fabbricati per la produzione di materiale bituminoso per la manutenzione della vicina Statale 36.

In arrivo un’area verde

I lavori di riqualificazione prevedono il riempimento della cava, profonda circa 8 metri, e il livellamento del terreno.

La proposta progettuale per la riqualificazione del sito prevede la realizzazione di un’area verde piantumata, a fruizione pubblica, di 7mila metri quadrati – si legge nella delibera di Giunta – Verrà rimodellato il terreno, abbassando il cumulo di terra presente e riempiendo l’area depressa.

Successivamente l’intera zona verrà piantumata e verrà realizzata un’area a servizio dei mezzi operativi di Anas.

Siamo davvero soddisfatti, l’accordo sul progetto presentato da Anas permetterà di soddisfare le esigenze dei residenti della zona – ha dichiarato soddisfatto il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici Marino Nava – Anche via Sacconi, grazie a questi lavori si potrà collegare con via Cilea: è davvero un ottimo punto di arrivo per tutta la città, una soluzione che si attendeva da anni.

Della vicenda si erano interessati anche i gruppi consiliari del Movimento 5 Stelle e di Forza Italia che avevano, più volte, portato la situazione all’attenzione dell’Amministrazione.

ACQUISTA L’EDIZIONE DIGITALE DEL GIORNALE DI MONZA

TORNA ALLA HOME

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia