Passi avanti

Riqualificazione ex ospedale di Vimercate, firmato l’Atto Integrativo all’Accordo di Programma

La ratifica della variante all’Accordo dovrà ora andare in Consiglio comunale entro la metà di marzo per l’approvazione definitiva.

Riqualificazione ex ospedale di Vimercate, firmato l’Atto Integrativo all’Accordo di Programma
Politica Vimercatese, 22 Febbraio 2021 ore 15:44

Riqualificazione ex ospedale di Vimercate, firmato l’Atto Integrativo all’Accordo di Programma. Il documento è stato anche discusso e approvato dalla Giunta regionale guidata da Attilio Fontana.

Ex ospedale di Vimercate, passo avanti verso la riqualificazione

Ora c’è anche la firma. La scorsa settimana il sindaco Francesco Sartini il direttore uscente dell’Asst Brianza Nunzio Del Sorbo, e l’assessore regionale Fabrizio Sala, hanno finalmente sottoscritto l’Atto Integrativo all’Accordo di Programma, che era stato presentato nel luglio del 2019, per la riqualificazione delle aree dell’ex ospedale di Vimercate, chiuso alla fine del 2010.

Il documento è stato anche discusso e approvato oggi, lunedì 22 febbraio, dalla Giunta regionale guidata da Attilio Fontana.  Entro il 18 marzo (c’è un mese di tempo dalla firma) passerà anche al vaglio del Consiglio comunale.

“Con il provvedimento sottoscritto dalle tre parti coinvolte, finalizzato alla valorizzazione di queste aree (di proprietà come noto di Asst e quindi della Regione, ndr ), si aggiorna e si dettaglia l’insieme dei servizi di interesse pubblico da realizzare presso il comparto dell’ex nosocomio cittadino – si legge nel comunicato di Asst –  In particolare, nell’atto integrativo si richiama la realizzazione di due nuove costruzioni, di cui è titolare l’Azienda socio sanitaria territoriale”.

Le novità dell’intervento di riqualificazione dell’ex ospedale di Vimercate

Tra le novità più importanti la realizzazione di una struttura ex novo, di proprietà di Asst, alle spalle del vecchio monoblocco, che ospiterà un Presst (Presidio Socio Sanitario Territoriale) con il nuovo Cps, su una superficie lorda di 4mila metri quadri.

Nello stesso comparto anche altri 3mila metri quadrati di residenze protette destinate a categorie fragili. Le vecchie Medicine di via Cereda saranno riqualificate e qui Asst provvederà all’attivazione di una serie di servizi per il territorio.

Alle spalle sorgerà il nuovo teatro comunale. Passa al Comune anche la vecchia cappella dell’ospedale che sarà completamente riqualificata e diventerà un’appendice della biblioteca comunale, alla quale sarà collegata attraverso un tunnel che passerà sotto via Battisti.

Si attende l’approvazione definitiva in Consiglio Comunale

La ratifica della variante all’Accordo dovrà ora andare in Consiglio comunale, come detto, entro la metà di marzo per l’approvazione definitiva. Non sarà, però, l’ultimo passaggio tecnico. La palla passerà infatti di nuovo alla Regione per la Valutazione di impatto ambientale. Solo dopo l’ottenimento della «Via» gli operatori privati potranno incominciare a costruire.

Soddisfatto l’assessore regionale Sala

“Finalmente, con la collaborazione di tutti i protagonisti, riusciamo a dare il via libera ad un progetto fondamentale che permetterà ai cittadini di Vimercate di riavere in una zona centrale della città una serie di servizi e infrastrutture che faranno rinascere l’area abbandonata ormai da troppo tempo – ha commentato l’assessore regionale Sala – Siamo ancora all’inizio, ma si vede la luce all’orizzonte. Con questo ulteriore atto si compie un deciso passo in avanti per riportare in città servizi importantissimi per la vita della cittadinanza vimercatese”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli