Slitta la polemica

Fratelli d’Italia MB critica la chiusura degli impianti sciistici

Federico Romani: "Che differenza c'è tra prendere un autobus e una seggiovia?"

Fratelli d’Italia MB critica la chiusura degli impianti sciistici
Politica Monza, 15 Febbraio 2021 ore 07:39

Fratelli d’Italia MB critica la chiusura degli impianti sciistici. Federico Romani: “Che differenza c’è tra prendere un autobus e una seggiovia?”

Fratelli d’Italia MB critica la chiusura degli impianti sciistici

Avrebbero dovuto riaprire oggi, lunedì 15 febbraio, ma ieri il ministro Roberto Speranza, sentito il parere del Cts, il Comitato tecnico scientifico, ha deciso che gli impianti sciistici anche nelle regioni gialle come è la Lombardia resteranno chiusi fino al 5 marzo prossimo. Una decisione che non è piaciuta agli esponenti di Fratelli d’Italia di Monza e Brianza.

“Sarei curioso di chiedere agli esperti del Cts e al ministro Speranza quale sia la differenza tra il prendere un autobus in città e una seggiovia in montagna…”. Così Federico Romani, consigliere reginale di Fratelli d’Italia.

“La sorprendente mancata apertura degli impianti sciistici, a poche ore dalla ripartenza promessa – aggiunge – distrugge definitivamente le ultime speranze dei lavoratori del settore. Meno di dieci giorni fa il Governo aveva dato il via libera alla riapertura, inducendo gli addetti dello sport invernale ad investire su personale, piste e protocolli con l’obiettivo di essere pronti per l’inizio dell’attività. Ora, 12 ore prima dell’apertura, è stato bloccato tutto e assistiamo al quarto rinvio, quello definitivo probabilmente.

“Mi auguro che, per l’Italia e per gli italiani, i sostenitori del premier Mario Draghi abbiano progetti diversi in futuro. Tutti quelli che nei giorni scorsi hanno attaccato Giorgia Meloni per le sue scelte dovrebbero rinsavire rispetto agli ultimi accadimenti”.

Anche Rosario Mancino è critico

“In questo nuovo Governo prevale ancora la linea Speranza – gli fa eco Rosario Mancino, coordinatore di Fratelli d’Italia per la Provincia di Monza e  della Brianza – incurante dei sacrifici e investimenti fatti dalle imprese. A questo modo di trattare i cittadini è giusto opporsi, come fa coerentemente Fratelli d’Italia”.

L’intervento dell’onorevole Paola Frassinetti

“A poche ore dalla prevista riapertura degli impianti da sci la proroga della chiusura fino al 5 marzo, decretata dal Ministro Speranza, è stata un altro duro colpo per il settore della montagna, già in ginocchio dopo un anno di totale inattività. La riapertura degli impianti da sci, con le conseguenti misure di sicurezza, era già stata predisposta e molti sciatori avevano già acquistato on line abbonamenti e giornalieri. Inoltre, questa disposizione insensata, penalizzerà tutta la relativa filiera, dalle strutture alberghiere ai ristoranti. Fratelli d’Italia, come ha sempre fatto anche in questi mesi, chiede rispetto e continuerà a difendere tutte le categorie colpite: subito ristori immediati per gestori degli impianti, maestri di sci e per tutti i lavoratori del settore”.

Questa la dichiarazione di Paola Frassinetti, deputato di Fratelli d’Italia e vicepresidente della commissione Cultura e Sport della Camera dei deputati.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli