doppio incontro

In Provincia il Tavolo per il lavoro e l’Assemblea dei sindaci

Il primo appuntamento è per martedì in videoconferenza, il secondo giovedì, in modalità remoto.

In Provincia il Tavolo per il lavoro e l’Assemblea dei sindaci
Monza, 17 Aprile 2020 ore 15:08

In Provincia il Tavolo per il lavoro e l’Assemblea dei sindaci.  Il primo appuntamento è per martedì in videoconferenza, il secondo giovedì, in modalità remoto.

In Provincia il Tavolo per il lavoro e l’Assemblea dei sindaci

In Provincia martedì 21 aprile – in modalità videoconferenza – si terrà il Tavolo di concertazione provinciale per il Lavoro e la Formazione per un primo confronto sulla situazione economica e lavorativa nel territorio, in relazione all’emergenza sanitaria in corso.

Giovedì 23 aprile si terrà – in modalità remoto – l’Assemblea dei sindaci per un confronto tra amministratori con oggetto: “Emergenza Coronavirus (Covid-19): Fase 2 – progressiva ripresa delle attività. Prospettive e possibili azioni”.

I due appuntamenti – già preannunciati la scorsa settimana – sono stati confermati dal presidente Luca Santambrogio ai sindaci MB collegati in videoconferenza con il Prefetto Patrizia Palmisani e il direttore di Ats Silvano Casazza in quello che oramai è diventato un appuntamento consolidato del venerdì – oggi il quarto incontro – per fare il punto su bisogni, problemi, applicazione delle normative in tema di Coronavirus.

“Sindaci e Provincia stanno facendo squadra”

“Da quando ci siamo trovati ad affrontare l’emergenza sanitaria, la Provincia ha cercato di utilizzare i canali ed i mezzi possibili per condividere con i sindaci, e in sinergia con il Prefetto e i vertici di Ats, tutte le decisioni e le problematiche che i Comuni e il territorio intero stanno affrontando. Credo che per la prima volta dalla nascita di questo Ente si può dire che sindaci e Provincia stanno facendo davvero squadra lavorando insieme sulle tematiche più importanti per dare risposte certe e concrete a fronte dei tantissimi problemi che ogni giorno emergono.

A giudizio di  Santambrogio “I momenti di confronto e scambio che abbiamo creato sono fondamentali per condividere strategie, risorse, opportunità e soprattutto per non fare sentire i sindaci isolati in un momento in cui hanno sulle spalle il peso delle decisioni davanti ai cittadini che stanno affrontando lutti, malattia e problemi di lavoro. Per questo, dagli appuntamenti fissati, mi aspetto grande partecipazione e condivisione da parte di tutte le parti coinvolte perché è arrivato il momento di traghettare il territorio verso la fatidica fase 2. E possiamo farlo solo continuando a lavorare insieme”.

L’obiettivo del Tavolo di concertazione provinciale per il Lavoro e la Formazione è condividere lo stato della situazione economica e lavorativa in provincia di Monza e della Brianza nell’emergenza Coronavirus in corso e rilevare le prime necessità in vista della progressiva ripresa lavorativa.

“Mi auguro che il tavolo diventi il luogo in cui pianificare le modalità e le azioni per coniugare sicurezza, salute, lavoro, crescita: mentre dobbiamo continuare a gestire il tema sanitario dobbiamo incominciare a pianificare la ripresa e fare i conti con l’altra emergenza che il virus ha causato, quella economica e sociale. La Provincia si sta già attivando per richiedere l’attivazione del tavolo Welfare che ha competenza sovraambito” ha concluso i presidente.

Al tavolo sono stati invitati: i consiglieri provinciali – per una condivisione dei temi con le parti politiche del territorio – Prefettura, Camera di Commercio, Ats, Inps, Inail, Api MB, Confcommercio MB, Assolombarda MB, CNA MB, Confcooperative MB, Apa Confartigianato MB, Unione Artigiani Monza, CGIL Monza e Brianza, Cisl Monza lecco, UIL Monza, Afol Monza e Brianza, la Consigliera di parità, rappresentati di Amnil, Confimi, Confesercenti, Consulenti del lavoro, i presidenti degli ambiti territoriali.

Nel comunicato del presidente che annuncia i due appuntamenti nessun cenno alla presa di posizione del gruppo di minoranza in Consiglio provinciale BrianzaReteComune che aveva chiesto “Un cambio di passo per la Brianza“, innescando la reazione della segreteria provinciale della Lega, partito di riferimento di Santambrogio.

TORNA ALLA HOME PAGE

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia