Monza

Incontro in Prefettura per il sottosegretario agli Interni Nicola Molteni

Presenti all'incontro anche il questore, il comandante provinciale dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, il responsabile di "Strade sicure" e il comandante provinciale dei Vigili del fuoco.

Incontro in Prefettura per il sottosegretario agli Interni Nicola Molteni
Politica Monza, 28 Giugno 2021 ore 13:49

Il sottosegretario Nicola Molteni ha incontrato in Prefettura il prefetto, il sindaco e il presidente della Provincia.

Il sottosegretario Molteni in Prefettura

I vertici territoriali delle forze di polizia e le autorità locali hanno incontrato questa mattina, lunedì 28 giugno 2021 in Prefettura a Monza il sottosegretario al Ministero degli Interno, l'onorevole Nicola Molteni. All'incontro hanno partecipato il sindaco di Monza Dario Allevi e l'assessore alla Sicurezza   Federico Arena, il Prefetto Patrizia Palmisani, il presidente della Provincia Luca Santambrogio, il questore Michele Davide Senigaglia, il comandante provinciale dell'Arma dei Carabinieri Simone Pacioni, quello della Guardia di Finanza Aldo Noceti, il comandante del raggruppamento Strade sicure Lombardia e Trentino alto Adige, colonnello Ivano Marotta e il comandante provinciale dei Vigili del Fuoco Claudio Giacalone.

Delittuosità in calo

Molteni ha spiegato i motivi della sua visita in città sottolineando l'importanza di andare sul territorio per capire cosa sta succedendo dopo la pandemia. Dati alla mano il sottosegretario ha anche evidenziato come la delittuosità nella Provincia di Monza e Brianza e in città sia in calo. Secondo Molteni in provincia i delitti sono diminuiti del 14% mentre in città il dato è ancora più sensibile, avendo registrato una diminuzione del 17%.

"Resta il livello di percezione di sicurezza su cui sta lavorando l'Amministrazione comunale  - ha osservato - In luglio arriveranno sette nuovi giovani agenti alla Questura di Monza che attualmente può contare su 165 operativi. L'obiettivo è di portarli a 185. Ora ne arrivano sette ma l'anno prossimo andrà anche meglio"

Dal Ministero 65 milioni di euro per la sicurezza

Molteni ha anche posto l'accento sull'impegno del Ministero per potenziare gli organici delle forze di polizia e contrastare fenomeni come lo spaccio. Un impegno che ha portato il Ministero a stanziare 65 milioni di euro di cui 15 nel 2021 e 25 nel 2022 e nel 2023. Molteni ha anche rassicurato sulla continuazione dell'operazione "Strade sicure", che ha portato i soldati nelle strade e ha annunciato la ripresa di "Scuole sicure". Molteni ha anche toccato il tema della movida e di tutto ciò che ne consegue.

"I giovani devono divertirsi - ha osservato - Ma occorre anche il rispetto delle regole. Divertirsi va bene, ma risse e atti vandalici no".

,

 

Necrologie