Manifestazione

La Lega in piazza con orgoglio FOTO E VIDEO

Manifestazione questa mattina in piazza Duomo a Monza, come in tanti altri capoluoghi di Provincia in Italia.

La  Lega in piazza con orgoglio FOTO E VIDEO
Monza, 02 Giugno 2020 ore 16:22

La Lega in piazza con orgoglio. Manifestazione questa mattina in piazza Duomo a Monza, come in tanti altri capoluoghi di Provincia in Italia.

La Lega in piazza con orgoglio

La Lega è scesa in piazza in sicurezza rispettando le norme anti contagio., come del resto avevano fatto poco prima gli uomini e  le donne di Fratelli d’Italia. Anzi, il commissario provinciale Andrea Villa non ha voluto lasciare nulla al caso e ha segnato con dei numeri i posti che i militanti avrebbero dovuto occupare in piazza Duomo a Monza. A debita distanza l’uno dall’altro.

11 foto Sfoglia la gallery

Se la manifestazione di Fratelli d’Italia in piazza San Paolo si era aperta con l’Inno di Mameli, per poi passare il testimone a quella leghista, ques’ultima si è conclusa a mezzogiorno di oggi, martedì 2 giugno, in uno sventolio di vessilli con la rosa camuna, simbolo di Regione Lombardia. E proprio la Regione, la sua difesa, è stata al centro di tanti, brevi interventi che si sono succeduti in piazza. Una regione che ha pagato il prezzo più alto in termini di vittime per il Covid-19.

Introdotta da Villa, la manifestazione ha visto gli interventi dei tre consiglieri regionali, Marco Mariani, Andrea Monti e Alessandro Corbetta. Poi è toccato all’onorevole Massimiliano Capitanio e al senatore Emanuele Pellegrini, al presidente della Provincia Luca Santambrogio e al capogruppo dei senatori leghisti, Massimiliano Romeo.

Prima dell’intervento conclusivo di Romeo è stata lasciata la parola anche all’imprenditore Gian Luca Brambilla, che con grande passione ha espresso tutta la preoccupazione del mondo economico per il prossimo futuro, chiedendo a gran voce che si facci un patto sociale, coinvolgendo anche Magistratura e Agenzia delle entrate “che si devono occupare della crisi d’impresa”.

Dopo di lui ha chiuso gli interventi Romeo, che ha criticato il Conte bis, reo di “non aver saputo gestire la situazione, che ha continuamente rincorso”, richiedendo a gran voce un Piano industriale serio, che possa rilanciare il Paese anche attraverso iniziative come gli appalti a km zero, richiesti pure dal presidente della Provincia. Romeo ha chiuso l’intervento dando a tutti i militanti l’appuntamento per il 4 luglio, quando il centrodestra si riunirà di nuovo per una “vera” manifestazione di piazza.

TORNA ALLA HOME PAGE

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia