Meda verso il ballottaggio, Caimi: “Noi siamo una garanzia”

Il candidato del Centrosinistra rivolge il suo appello agli elettori: "Il Centrodestra è ridotto alle bestialità di Salvini, noi siamo contro i muri"

Meda verso il ballottaggio, Caimi: “Noi siamo una garanzia”
Politica 23 Giugno 2017 ore 10:27

Ballottaggio, il candidato sindaco del Centrosinistra Gianni Caimi invita gli elettori a votare per lui perché “se volete realizzare il sogno e costruire il futuro di Meda noi siamo una garanzia, se invece volete tornare al passato e avere un’Amministrazione fatta di persone che sicuramente litigheranno tra loro scegliete il Centrodestra”. Ha rivolto il suo appello ieri sera durante la conferenza stampa tenuta nella sede del Partito Democratico, non risparmiando attacchi agli avversari guidati dal candidato sindaco Luca Santambrogio.

“Sosteniamo la speranza invece della disperazione”

“Per la seconda volta il Centrosinistra va al ballottaggio ed è un grande risultato – ha esordito l’attuale sindaco – Noi sosteniamo la speranza invece della disperazione, siamo una squadra di persone oneste e competenti, abbiamo dimostrato di saperci occupare della società civile”. Ha aggiunto: “Siamo un gruppo compatto, non una compagine raffazzonata, risultato degli accordi delle segreterie provinciali. Non seminiamo la paura, il panico, l’odio, il rancore, noi vogliamo abbattere i muri e favorire una serena convivenza, nell’accoglienza reciproca”.

Dalle piazze al Presst, le opere realizzate in cinque anni

Il primo cittadino ha poi elencato le principali opere realizzate in cinque anni: “Abbiamo dato un ordine alla città, attraverso il Pgt, ed è già pronto il Piano urbano del traffico. Abbiamo approvato il Paes, per ridurre l’inquinamento, creato aree verdi, riqualificato le piazze e pianificato gli interventi sull’area Besana 1 e Besana 2, oltre che sull’ex Medaspan. Abbiamo messo al centro i bisogni della persona, realizzando la farmacia comunale e il Presidio socio sanitario territoriale, contribuendo alla riqualificazione della casa di riposo della Fondazione Besana e al suo ampliamento con il centro diurno integrato”.

“Il Centrodestra è ridotto alle bestialità di Salvini”

Nel suo lungo discorso Caimi non ha tralasciato riferimenti all’intervento di ieri mattina al mercato di piazza Dozio del leader della Lega Matteo Salvini: “Il Centrodestra non propone alcun progetto culturale, è ridotto alle bestialità di Salvini e al prima noi, noi siamo contro al prima noi  e contro ai muri. I miei punti di riferimento sono i fratelli Kennedy e Sandro Pertini, non Salvini. Ci sono stati momenti difficili, ma li abbiamo superati grazie alla compattezza del gruppo e alla collaborazione dei dipendenti comunali. Quello che abbiamo fatto è sotto agli occhi di tutti e abbiamo le risorse per continuare il progetto avviato per il cambiamento della città”.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità