Meda verso il ballottaggio, la decisione del Polo civico

Dopo aver incontrato i candidati sindaci Gianni Caimi e Luca Santambrogio, il Polo civico ha deciso di non sostenere né l'uno né l'altro

Meda verso il ballottaggio, la decisione del Polo civico
Politica 21 Giugno 2017 ore 13:29

Ballottaggio a Meda, il candidato sindaco del Polo civico Vermondo Busnelli lascia liberi i suoi elettori di votare per chi preferiscono tra Gianni Caimi e Luca Santambrogio.

 Esclusi gli apparentamenti

“Al ballottaggio non ci apparentiamo né con la sinistra né con la coalizione di destra, avendo spiegato le chiare differenze ai medesi in campagna elettorale – scrivono Vermondo Busnelli e i due coordinatori Gianni Mitrano di “Meda per tutti” e Mirella Cremonese di “Lista civica per Meda” – Continuiamo a dare il nostro contributo di passione, competenze ed esperienze per migliorare la città, lavorando per una maggiore partecipazione dei cittadini alla vita comunale, un coinvolgimento attivo nelle scelte, nei programmi e nelle iniziative concrete”.

L’incontro con Caimi e Santambrogio

“Con questo obiettivo abbiamo accolto volentieri l’invito dei due candidati, Caimi e Santambrogio, e delle rispettive delegazioni, a incontri per ascoltare le loro proposte che potessero valorizzare al meglio il contributo del Polo Civico nel nuovo consiglio comunale, nel rispetto dei ruoli di maggioranza e minoranza. Entrambi gli incontri si sono svolti in un clima sereno e aperto. Da parte nostra, abbiamo chiesto di riportare equilibrio nella gestione del consiglio comunale, assicurando sia la governabilità sia il confronto e la collaborazione con le minoranze, modificando regolamento e statuto, attivando la diretta streaming dei consigli e promuovendo incontri pubblici su temi di particolare rilevanza e nei quartieri della città”.

Negato a Busnelli il ruolo di presidente del Consiglio comunale

“I due candidati hanno espresso la loro volontà di valorizzare al meglio il contributo del Polo Civico nel nuovo Consiglio comunale, manifestando l’intenzione di affidare a Vermondo Busnelli la responsabilità di presidente del consiglio comunale, in caso di appoggio pubblico al ballottaggio, ma le buone intenzioni manifestate nei due incontri si sono via via modificate e svuotate, nei giorni successivi. Da Santambrogio e dalla sua coalizione abbiamo ricevuto, con nostra sorpresa, una lettera in cui si rimangiavano, nella sostanza, buona parte delle loro stesse proposte, dimostrando la fragilità e le contraddizioni del loro raggruppamento. Da Caimi e dalla sua coalizione le risposte sono state parzialmente soddisfacenti e ci sono apparse di dubbia credibilità, visto l’atteggiamento tenuto nei cinque anni di amministrazione della città, nei confronti delle minoranze”.

Il Polo civico al ballottaggio non darà sostegno né al Centrodestra né al Centrosinistra

“In conclusione, abbiamo apprezzato le belle parole e le buone intenzioni dei due candidati, ma nessuno ci ha convinti della reale volontà di rispondere alle nostre richieste di maggiore collaborazione, ascolto, dialogo e coinvolgimento. Perciò, abbiamo deciso, come Polo Civico, di non dare alcun particolare sostegno né a Caimi né a Santambrogio. Ci auguriamo che chiunque sia il nuovo sindaco dimostri grande determinazione nell’attuazione dei programmi e la sincerità e non strumentalità delle proposte, in particolare di maggiore coinvolgimento del Polo civico e di tutte le parti, anche senza la contropartita di un nostro esplicito sostegno al ballottaggio”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità