Elezioni, Salvini di nuovo a Monza al mercato

Il leader della Lega: "Chi non va a votare poi non si lamenti"

Elezioni, Salvini di nuovo a Monza al mercato
01 Giugno 2017 ore 14:16

Seconda volta in città nel giro di pochi giorni. Come a Lissone settimana scorsa, il leader della Lega Nord è stato accolto da un bagno di folla di elettori, simpatizzanti e anche tanta gente comune. Compresi due extracomunitari che hanno voluto fare a tutti i costi un “selfie” con il segretario del Carroccio.

“Candidato valido, tocca alla gente”

Il numero uno leghista è stato accolto in piazza Arengario dal segretario cittadino Federico Arena, dal capogruppo in Regione, Massimiliano Romeo, da Dario Allevi e da molti candidati al Consiglio comunale di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia, poi, dopo un brevissimo comizio davanti all’Arengario, ha “volantinato” al mercato di piazza Trento Trieste e a quello di piazza Cambiaghi. “C’è un candidato valido, Allevi, ora tocca alla gente. Certo se poi non vanno a votare, non si lamentino neppure”. Queste le parole di Salvini che ha poi dettato l’agenda al candidato sindaco del Centrodestra: sicurezza, lavoro, nessun profugo in più, meno balzelli per i commercianti.

Stoccata a Berlusconi

“Le sensazioni? Sono buone. Vogliamo dimostrare a Berlusconi che il Centrodestra unito vince e che il futuro è un governo di questa coalizione, non con il Pd. A noi piace quando Berlusconi è in palla, ci piace meno quando strizza l’occhio al Partito democratico come accaduto per la legge elettorale. Ma non siamo preoccupati e credo che la gente non rimarrà disorientata”. E sullo sbarramento elettorale il leader lumbard è tornato all’attacco: “Che Alfano domani mattina debba andare a lavorare non mi dispiace, mi dispiace piuttosto che si mettano ostacoli a Fratelli d’Italia e a Giorgia Meloni”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia