A Vedano al Lambro

Non c’è pace per il supermercato: “Moriranno i negozi storici”

Il Centrodestra tuona contro il piano di riqualificazione che prevede un grosso insediamento commerciale

Non c’è pace per il supermercato: “Moriranno i negozi storici”
Monza, 01 Agosto 2020 ore 17:06

Non c’è pace sul progetto di riqualificazione dell’area della ex Montrasio tra via Schiatti e viale Cesare Battisti a Vedano al Lambro.

Niente pace per la ex Montrasio

Il Centrodestra vedanese, rappresentato dalla lista civica Noi per Vedano, ha tuonato ancora una volta contro l’intervento urbanistico approvato dal Consiglio comunale l’altra settimana.

Questa è la definitiva sentenza di condanna a morte per quei pochi, ormai, negozi di vicinato già penalizzati da un centro del paese in situazione di perenne degrado e che erano gli unici a sforzarsi di mantenere in vita – hanno tuonato i militanti, coordinati dal capogruppo Marco Merlini (in quota Fratelli d’Italia) – I proventi degli oneri di urbanizzazione secondaria e degli standard qualitativi, dovrebbero essere investiti dall’Amministrazione comunale per strutture a servizio del cittadino come scuole, asili o strutture sportive.

Una vicenda che, secondo i rappresentanti del Centrodestra andrebbe a sancire la morte dei piccoli negozietti del centro che, con non poca fatica, sono riusciti a tirare avanti in questi mesi di difficoltà.

Ma c’era veramente bisogno di un nuovo supermercato a Vedano? – aveva tuonato Merlini, poco prima della votazione in Aula – Siamo circondati da strutture di quel tipo tra Monza, Lissone e Biassono.

Ma l’attenzione è stata puntata anche sul tema della viabilità che, ovviamente, andrà modificata.

La quasi totalità degli oneri da versare saranno invece scomputati per realizzare opere di urbanizzazione primaria cioè per rendere fruibile l’intervento stesso e che dovrebbero in ogni caso essere a carico dell’operatore. A Vedano si troverà invece compromessa per sempre la viabilità, con una rotatoria su viale Battisti che stravolgerà anche la nostra viabilità interna, con l’aumento di traffico ed inquinamento 7 giorni su 7 grazie alla presenza del supermercato.

Questa la posizione del Centrodestra che in Aula aveva sonoramente bocciato l’intervento urbanistico approvato coi soli voti della maggioranza di Centrosinistra.

ACQUISTA L’EDIZIONE DIGITALE DEL GIORNALE DI MONZA

TORNA ALLA HOME

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia