Menu
Cerca
Elezioni a Limbiate

Partecipazione e quartieri, le priorità del candidato Brunato

L'aspirante sindaco del centro sinistra auspica un lavoro collegiale: "Porta sempre aperta al Movimento 5 Stelle"

Partecipazione e quartieri, le priorità del candidato Brunato
Politica Desiano, 09 Giugno 2021 ore 12:46

Partecipazione e quartieri, le priorità del candidato Brunato. L'aspirante sindaco del centro sinistra auspica un lavoro collegiale: "Porta sempre aperta al Movimento 5 Stelle"

Partecipazione e quartieri, le priorità del candidato Brunato

E’ Giancarlo Brunato il candidato sindaco della coalizione di centro sinistra alle elezioni amministrative di ottobre. L’alleanza è formata dalla già consolidata intesa tra Partito Democratico e lista civica Limbiate solidale (Brunato è stato consigliere per questa lista dal 2011 al 2016) a cui si aggiunge in questa tornata la neo nata lista Su la testa per Limbiate.

Esperienza nel mondo delle cooperative

Pensionato, 66 anni, Brunato  ha sempre lavorato nel mondo della cooperazione. Ricopre l’incarico di presidente del Consorzio CS&L, che annovera numerose organizzazioni. In passato è stato presidente dei Sommozzatori della terra, cooperativa sociale che aveva sede a Mombello, nell’area dell’ex ospedale Antonini e si occupava principalmente di manutenzione del verde.

Partecipazione e quartieri

Nella sua presentazione pubblica il candidato sindaco ha indicato, tra le priorità della coalizione: partecipazione, quartieri e lavoro collegiale. Ha esordito spiegando che nella decisione di accettare la proposta della coalizione ha prevalso il senso di responsabilità. "Lo stimolo mi è arrivato mentre guardavo una trasmissione televisiva su don Lorenzo Milani - ha detto - ho pensato che interessarsi alla cosa pubblica sia stato un valore che ho portato avanti nella mia vita, quindi mi sono detto: perché non farlo?

"Non bisogna partire con scetticismo"

La corsa per ambire alla guida della città non sarà un’impresa facile. "Non bisogna partire con scetticismo - ha avvertito Brunato - noi non vogliamo essere contro ma per lavorare su programmi e proposte. La partecipazione, le relazioni tra le persone, l’attenzione ai quartieri sono venute meno in questi anni. Noi dobbiamo lavorare su questo".

"Porta sempre aperta ai 5 Stelle"

Sull’accordo sfumato con il Movimento 5 Stelle, che ha deciso di presentarsi da solo, il candidato non perde le speranze. "Mi piacerebbe fare un lavoro collegiale, includendo anche altri gruppi e singoli cittadini per mettere insieme proposte che migliorino la città - ha premesso Brunato - la porta è sempre aperta, anche al Movimento 5 Stelle, mi auguro ci sia la possibilità di un nuovo incontro".

 

Necrologie