Più Europa dice “no” alla chiusura domenicale dei negozi

Domenica la raccolta firme davanti ai centri commerciali di Lissone lungo la Statale Valassina

Più Europa dice “no” alla chiusura domenicale dei negozi
Monza, 07 Marzo 2019 ore 17:29

La campagna elettorale di Più Europa in vista del voto per il rinnovo del Parlamento europeo della prossima primavera toccherà anche la Provincia di Monza e Brianza. L’appuntamento è per domenica a Lissone.

Più Europa domenica a Lissone

Nella mattinata di domenica, a partire dalle 10.30, i militanti brianzoli del partito fondato da Emma Bonino e guidato da Benedetto Della Vedova saranno davanti al centro commerciale Esselunga e al punto vendita Leroy Merlin di Lissone lungo la Statale Valassina.

Al via la raccolta firme contro la proposta di legge del Governo per la chiusura domenicale di supermercati, centri commerciali e punti vendita.

Le chiusure forzate di negozi e centri commerciali 34 giorni l’anno – hanno spiegato gli organizzatori del gruppo Più Europa Monza e Brianza – Porteranno a 40mila posti di lavoro in meno, un calo del 12% del fatturato, meno consumi, meno reddito e meno libertà di scelta per i consumatori. In un momento di recessione, questa misura rischia di essere il colpo di grazia alla nostra economia, a livello locale e nazionale.

L’iniziativa di domenica a Lissone fa parte della mobilitazione #LiberaSpesa che il movimento ha lanciato su scala nazionale contro la proposta del Governo guidato dal premier Giuseppe Conte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia