Politica
L'intervista

Ponti torna al Pirellone per i dem

Utilizzerò l’esperienza dei cinque anni precedenti per lavorare ancora meglio sui miei temi: sanità, trasporti e attività produttive

Ponti torna al Pirellone per i dem
Politica 06 Marzo 2023 ore 12:00

Dopo cinque anni di lavoro dai banchi del consiglio regionale, torna a Palazzo Pirelli, nelle file del Pd, Gigi Ponti, che rappresenterà ancora i dem per la provincia di Monza e Brianza.

Che bilancio fa della scorsa legislatura?

È il bilancio di una legislatura che ha avuto la pandemia come tema caratterizzante, perché ha generato una proposta di riforma che non ci piace, ma soprattutto perché ha evidenziato tutti i problemi della sanità lombarda, in particolare a livello territoriale. E ha riproposto un servizio con tempi troppo lunghi per esami diagnostici e visite mediche, finendo per generare diseguaglianze fra chi può pagare e chi non può. Bisogna intervenire perché nessuno rimanga solo”

Cosa si aspetta, invece, dal prossimo quinquennio?

Mi aspetto senz’altro un cambio di passo anche per quanto ci riguarda: ci stiamo già preparando per essere un’alternativa rispetto a questa proposta di governo Lombardo. Nei programmi che sono stati presentati si è già letta tutta l’inadeguatezza del prossimo esecutivo regionale rispetto a proposte sulla sanità, sui trasporti, ma soprattutto sulla transizione ecologica, ambientale ed energetica. Noi lavoreremo per rendere più concreta l’alternativa, ma anche per essere collaborativi con i nostri territori e, per quanto mi riguarda, con le necessità della Brianza.

Come è stata la campagna elettorale?

Una campagna molto breve, ma intensa, nella quale tutti abbiamo riscontrato poco interesse da parte dei cittadini, fatto che ha portato all’astensionismo. Ormai manca la necessaria fiducia nella politica come strumento per cambiare in meglio la nostra società, vicino ai bisogni delle persone.

Come commenta il risultato in generale per la Lombardia?

Il dato dell’astensionismo alla fine finisce per riproporre degli equilibri, delle percentuali vicine all’assetto delle politiche nazionali, anche se come Pd siamo riusciti a recuperare una quota di consenso, e così oggi il Gruppo dem è più cospicuo e rappresentativo.

Come intende affrontare questa nuova legislatura?

Utilizzerò l’esperienza fatta nei cinque anni precedenti per lavorare ancora meglio sui miei temi, ovvero la sanità, i trasporti e le attività produttive, e per rafforzare ulteriormente il rapporto con gli amministratori locali, che sono la spina dorsale del territorio e della democrazia.

Seguici sui nostri canali
Necrologie