Dopo le polemiche a Cologno, Povia a Monza per il Popolo della famiglia

Tappa lunedì sera al Manzoni per sostenere la candidata Manuela Ponti.

Dopo le polemiche a Cologno, Povia a Monza per il Popolo della famiglia
01 Giugno 2017 ore 12:04

Dopo le polemiche di questi giorni per il suo arrivo a Cologno Monzese (in programma il 10 giugno), Povia raddoppia. Farà infatti tappa martedì sera al Teatro Manzoni, insieme all’avvocato Gianfranco Amato per sostenere il rush finale della campagna elettorale di Manuela Ponti, candidato sindaco (l’unica donna) del Popolo della Famiglia.

Il caso

Come detto, in questi giorni la polemica è esplosa a Cologno Monzese, dove le opposizioni hanno letteralmente alzato le barricate contro lo spettacolo benefico “Invertiamo la rotta, un calcio alla pedofilia”, patrocinato dal Comune e dedicato alla sensibilizzazione e all’informazione  in tema di tutela dell’infanzia e della famiglia. Un’iniziativa promossa da Bran.Co Branca Comunitaria Onlus e La Caramella Buona Onlus.

“Organizzazioni vicine agli ambienti neofascisti e neonazisti che promuovono iniziative non solo contro la pedofilia ma anche contro l’aborto e contro la teoria del gender”, la denuncia arrivata in Consiglio seguita da due interrogazioni.

La replica dell’artista

Alla bollatura di “Spettacolo fascista”, Povia ha risposto per le rime. “E’ un termine ormai abusato e usato senza alcun senso. Vengano ad assistere allo spettacolo, prima di andare all’attacco”. Il cantante in queste ultime ore ha ricevuto attestati di solidarietà da molti rappresentanti politici del Centrodestra.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia