Politica
biassono

Protesta in Consiglio, le minoranze abbandonano l'Aula

Per la mancata discussione di alcune interrogazioni durante l'ultima seduta di Consiglio comunale.

Protesta in Consiglio, le minoranze abbandonano l'Aula
Politica Caratese, 07 Dicembre 2022 ore 16:09

Le due liste di minoranza di Biassono hanno abbandonato i lavori del Consiglio comunale denunciando il "non rispetto delle opposizioni".

Le minoranze abbandonano l'Aula

Protesta durante la seduta di Consiglio comunale di ieri sera (martedì 6 dicembre 2022) da parte delle due liste all'opposizione, "Biassono Civica" e "Biassono nel cuore" per la mancata discussione di alcune interrogazioni. Il regolamento del Consiglio comunale prevede  un tempo massimo di mezz'ora, prima dell'inizio della seduta, per la discussione delle interrogazioni. Tempo che ieri sera è stato sforato per i numerosi argomenti all'ordine del giorno.

La protesta di "Biassono Civica"

"Non ci è stato permesso di leggere l'interrogazione sul trasferimento del seggio elettorale di San Giorgio presso la scuola Aldo Moro - commenta Biassono Civica - Motivo addotto dal presidente del Consiglio comunale: passate le 21 si deve iniziare a discutere i temi all’ordine del giorno del Consiglio Comunale e non le interrogazioni, anche se presentate regolarmente da più di un mese. Così, alla fine, con questa rigidità si è perso più tempo a discutere che a far presentare l’interrogazione a Biassono Civica". "Siamo stati penalizzati - ha commentato il consigliere comunale di Biassono Civica, Domenico Dosa - Non vedo nel regolamento regole così precise sulle tempistiche. Ho chiesto solo cinque minuti per discutere l'interrogazione e non ci sono stati concessi. Così per protesta abbiamo abbandonato l'Aula".

Anche "Biassono nel cuore" ha abbandonato l'Aula

Anche la consigliera comunale di "Biassono nel cuore" Nadia Beretta ha abbandonato l’Aula per protesta anche perché alla sua lista non è stato permesso di presentare una propria interrogazione perché finita nelle spam (posta indesiderata). "Sono uscita dall'Aula per rispetto dei cittadini che hanno votato "Biassono Civica" e perché una nostra interrogazione non è stata messa all'ordine del giorno perché finita nelle spam - ha commentato Beretta - Sono uscita dall'Aula perché all'inizio del Consiglio si sono riscontrate difficoltà con il collegamento streaming: mi sono permessa di comunicarlo ma mi è stato detto che non era un problema. Brutta serata per la comunità biassonese e per la politica con la p maiuscola".

L'intervento del presidente del Consiglio

"Non hanno voluto rispettare il regolamento - ha commentato in Aula il presidente del Consiglio comunale, Mauro Lorenzo Rossi - C'è un ordine di presentazione delle interrogazioni: per accorciare i tempi si potrebbe evitare di leggerle, tanto i consiglieri sono a conoscenza del testo. E' solo un suggerimento. Se anche discutiamo tra dieci giorni l'interrogazione di Dosa non cambia niente. Io devo far rispettare il regolamento che è chiaro: le interrogazioni si discutono entro la mezz'ora. Quello delle minoranze mi sembra un po' un pretesto".

Il servizio completo sarà pubblicato sul numero del Giornale di Carate in edicola da martedì 13 dicembre 2022.

Seguici sui nostri canali
Necrologie