Il piano a Lissone

Quasi 18 milioni di investimenti per le opere pubbliche

All'orizzonte nuove piste ciclabili, la sistemazione dell'ex Comando della Polizia e i restauri delle facciate di Villa Baldironi-Reati

Quasi 18 milioni di investimenti per le opere pubbliche
Politica Monza, 18 Dicembre 2020 ore 18:11

Sul tavolo ci sono quasi 18 milioni di investimenti in opere pubbliche (nuove o riqualificazioni) per i prossimi anni. Mobilità dolce, ma anche manutenzione del verde e del patrimonio esistente, passando poi per la sistemazione di parte del patrimonio culturale e degli edifici scolastici di Lissone.

Un tesoretto per gli investimenti

A tanto ammonta l’importo del Piano triennale delle opere pubbliche adottato dalla Giunta del sindaco Concetta Monguzzi che prevede un investimento di quasi 16 milioni già nel corso del 2021.

Come già annunciato anche nelle scorse settimane, nel corso del 2021 è prevista la realizzazione della nuova pista ciclabile che collegherà via Copernico nel rione Vialort con il rione Da là dal punt e la parrocchia del Sacro Cuore.

L’importo previsto per la realizzazione del tracciato è di 1,25 milioni di euro. Attenzione nel corso dell’anno sarà data anche alla manutenzione dei marciapiedi per cui sono stanziati 500mila euro e del manto stradale per circa 1 milione. La vera novità è legata alla conclusione della pista ciclabile di via Pacinotti verso viale Europa e Vedano. I lavori prevedono un investimento di 250mila euro.

Verde pubblico e patrimonio

Una attenzione particolare sarà destinata anche alla gestione del patrimonio verde. Per la sistemazione del Parco e del Bosco urbano sul tavolo ci sono 750mila di euro, poi 1,12 milioni per la riqualificazione della piazza e del centro storico oltre a quasi 550mila euro per le opere di urbanizzazione in via Coppi, via Manara e via Bernini. Ben 100mila euro invece saranno destinati alla sistemazione di giardini e parchi pubblici.

Per la sistemazione degli edifici pubblici saranno messi a disposizione 2,53 milioni di euro. Di questi parte servirà per riqualificare le case comunali di via Aliprandi, per l’efficientamento energetico delle scuole e per gli alloggi residenziali pubblici.

Stessa cifra sarà destinata alla valorizzazione del patrimonio storico-artistico. Verrà sistemato l’ex Comando della Polizia locale di via Garibaldi da destinare a spazi studio per gli studenti e partiranno i restauri al Museo d’Arte Contemporanea e alle facciate di Villa Baldironi-Reati.

Per gli istituti scolastici sono previsti quasi 1,8 milioni di euro mentre per la riqualificazione dell’isolato «Don Moscotti» sul piatto sono stati messi più di 2 milioni di euro.

Si procederà poi anche alla riqualificazione dell’impianto di illuminazione del campo dell’Ac Lissone in via del Pioppo, del campo di bocce del centro anziani e l’adeguamento dello Stadio Brugola in via Dante.

E’ un piano ambizioso, che ci vedrà impegnati in numerosi lavori finalizzati non solo al mantenimento del patrimonio comunale, ma anche alla creazione di nuovi servizi. Un’attenzione particolare alla mobilità, al verde, alle scuole, allo sport, alla cultura. Inseriamo anche la riqualificazione di immobili comunali che torneranno a poter essere vissuti dalla cittadinanza.

Questo il commento del primo cittadino e dell’assessore ai Lavori pubblici Marino Nava.

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE DEL GIORNALE DI MONZA

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità