Menu
Cerca
Biassono

Recupero edilizio, botta e risposta a Biassono

Scambio di opinioni tra il vicesindaco e gli esponenti della lista Biassono Civica all'opposizione

Recupero edilizio, botta e risposta a Biassono
Politica Caratese, 14 Gennaio 2021 ore 10:00

Recupero edilizio, botta e risposta tra il vicesindaco Alessio Anghileri e “Biassono Civica”, lista all’opposizione. L’argomento è stato affrontato durante l’ultimo Consiglio comunale e ha suscitato una serie di reazioni. A intervenire per primi sono stati gli esponenti della lista civica che hanno pubblicato un comunicato sul loro blog, che riportiamo qui di seguito.

Botta e risposta, il comunicato di Biassono Civica

“E adesso chi lo dice al vicesindaco Anghileri che non abbiamo più spazio sull’albero di Natale per appendere le ultime palle, di cui ci ha fatto dono durante l’ultimo Consiglio comunale? Senza entrare troppo nel merito della faccenda per non tediare i lettori, si parlava della Legge Regionale 18, che riguarda gli ambiti di recupero edilizio, tema già affrontato a luglio di quest’anno per tre interventi e riproposto ora per ulteriori sei – scrivono sul loro blog gli esponenti della lista civica all’opposizione – A luglio il capogruppo di Biassono Civica, Diego Colombo, aveva sollecitato la Giunta a istituire una commissione (a cui potessero portare dei suggerimenti anche le opposizioni) che prendesse in esame tutto il territorio biassonese, in modo di avere una visione globale degli interventi da mettere in cantiere, come risulta dalla trascrizione integrale del Consiglio del 23 luglio. In quella sede, per tutta risposta l’Anghileri aveva dichiarato che una commissione era inutile. Da luglio a dicembre il nostro assessore ha rivoltato la frittata e ha bellamente asserito che è Biassono Civica ad aver rifiutato il confronto. Non c’è niente da fare, il vicesindaco Anghileri è un maestro; passano gli anni ma lui non perde lo smalto, per frittate rivoltate e palle più o meno natalizie in Consiglio comunale non lo batte nessuno”. Al comunicato è seguita la replica del vicesindaco Anghileri.

La replica del vicesindaco

Botta e risposta tra lista civica e vicesindaco: “Anche a Biassono c’è bisogno di una nuova classe politica, seria, capace e spinta dalla passione”. Il vicesindaco Alessio Anghileri ha affermato di essere rimasto deluso dalle affermazioni pubblicate sull’ultimo blog di Biassono Civica: “Sono io che vi ho chiesto di collaborare e avete detto di no – la replica di Anghileri – In merito a questo argomento sto applicando una legge regionale. Non servono commissioni e tutti i portatori di interesse possono venire tranquillamente in Comune per un confronto. La delibera si può aggiornare in ogni momento senza arrecare danni a nessuno. L’ho ricordato anche durate l’ultimo Consiglio comunale ma Biassono Civica afferma invece che mi rifiuto di collaborare con loro. Mi spiace aver letto questo articolo ma è la dimostrazione che la politica, in primis, ma anche Biassono ha bisogno di un rinnovamento, di gente più capace. Non racconto “palle”, come scritto da Biassono Civica. Confermo quanto detto in Consiglio: 3393280211 è il mio numero di telefono, se qualche cittadino vuole sapere la mia versione, sono a disposizione”.

La risposta del capogruppo di Biassono Civica

Continua il botta e risposta: “Sarò anche un politico incapace,  ma io sono in Consiglio comunale da appena 5 anni. Il vicesindaco Anghileri invece è un veterano, è presente da 25 anni, e dovrebbe sapere che nei rapporti tra forze politiche la forma è sostanza. Lo dico da amico perché lui tende sempre a personalizzare il suo ruolo politico” ha risposto Diego Colombo, capogruppo di Biassono Civica.

“Partiamo dai fatti ovvero dal Consiglio comunale del 23 luglio dello scorso anno in cui si è parlato della legge regionale 18. Ci tengo a sottolineare che si tratta di una buona legge, che consente di intervenire sul patrimonio edilizio esistente con grosse agevolazioni: si evita tutta la trafila burocratica, c’è una forte riduzione degli oneri di urbanizzazione e c’è la possibilità di aumentare del 20% la volumetria esistente. Per Biassono rappresenta una grossa opportunità, in modo particolare per il recupero del centro storico. Approfittiamo di questa legge per mettere mano a un piano complessivo di recupero del paese, è quello che ho detto anche in Consiglio. Ho proposto di creare una commissione che affronti in generale il problema del recupero urbanistico-edilizio di Biassono. La risposta del mio amico Anghileri è stata: “Nessuna commissione” e ha chiuso la porta. Poi, in un secondo intervento, come suo solito, l’ha riaperta appena, affermando: “Vieni in ufficio e ne parliamo”. E’ tutto scritto nel verbale”.

“Perché dovrei andare a parlare nel suo ufficio? Primo, non ho interessi personali da tutelare, secondo non sono portatore di interessi di altri privati cittadini e neanche del mio gruppo – ci tiene a precisare Colombo – Sono un consigliere comunale e dall’Amministrazione comunale mi aspetto una risposta politica e istituzionale. E’ una questione di forma. Non capisco che problema ci sarebbe a creare una commissione dove la Lega avrebbe la presidenza e la maggioranza ma soprattutto ci sarebbe un funzionario a registrare il verbale che poi resta agli atti. Questa è democrazia ed è ben diverso che un colloquio nell’ufficio del vicesindaco e assessore. A parte che tutte le volte che qualcuno è andato a parlarci non ha ottenuto grossi risultati, vedi le vicende che hanno coinvolto i residenti di via Alberto Da Giussano e via Delle Vigne. Quello che dà fastidio, poi, è il fatto che la Lega prima boccia la mia proposta di creare una commissione, e ne ha tutto il diritto, ma poi non deve darmi il contentino dicendomi “passa in ufficio che ne parliamo”. E’ una presa in giro perché si tratta di due piani diversi: quello personale e quello politico istituzionale. Come sempre questa Amministrazione ha paura a confrontarsi nelle sedi istituzionali. E non basta liquidare la questione dicendo semplicemente che “si sta applicando la norma”: allora cosa ci sta a fare un assessore? Basterebbe il capo ufficio dell’Urbanistica”.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli