Menu
Cerca
La scelta

Sampietrino d’Oro al gruppo di Protezione civile

La benemerenza decisa dal Comune di Seveso

Sampietrino d’Oro al gruppo di Protezione civile
Politica Seregnese, 09 Aprile 2021 ore 18:29

La Giunta comunale ha deliberato il conferimento del Sampietrino d’Oro 2021, benemerenza della città di Seveso, al Gruppo comunale volontari Protezione civile

L’onorificenza alla Protezione civile

Il Sampietrino d’Oro viene attribuito ogni anno a personalità o enti che si siano distinti per l’opera fattiva svolta nei campi culturale, artistico, scientifico o sportivo o per altri meriti, e che abbiano contribuito ad onorare Seveso in Italia e nel mondo. L’assegnazione della benemerenza
è deliberata dalla Giunta comunale, cui vengono sottoposte, corredate dai necessari elementi informativi, le relative proposte pervenute al sindaco. Quest’anno sul tavolo del primo cittadino sono arrivate diverse proposte di conferimento del Sampietrino d’Oro, ma quella per il Gruppo comunale volontari Protezione civile ha ottenuto i favori della Giunta guidata da Luca Allievi come “segno di riconoscenza della comunità sevesina per l’encomiabile attività svolta in tanti anni di impegno e per l’indispensabile presenza a supporto delle necessità della cittadinanza e dell’Amministrazione comunale durante il ‘lockdown’ 2020 causato dalla pandemia da Covid-19 e durante tutte le sue fasi”.

Il commento del sindaco

“È un vero piacere poter conferire il Sampietrino d’Oro 2021 al Gruppo comunale volontari Protezione civile di Seveso –ha rimarcato il sindaco  – La Giunta ha voluto premiare con la massima onorificenza del Comune di Seveso il lavoro di tante ragazze e ragazzi che negli ultimi 18 anni hanno servito in maniera silenziosa la nostra comunità. Questa loro attività è diventata evidente a tutti con l’inizio della pandemia da Covid-19 e i difficili momenti del primo, pesante, ‘lockdown’ dell’anno scorso. In quel momento ognuno di noi ha potuto toccare con mano cosa significa essere o non essere preparati ad una emergenza. I volontari della Protezione civile si preparano sempre alle emergenze, anche quando non accadono, anche quando tutti pensiamo ad altro e, magari superficialmente, crediamo che ‘tanto non potrà mai succedere’. Loro ci insegnano che il domani è sempre una incognita e, senza timore, bisogna cercare di farsi trovare pronti a ogni evenienza. Questa loro vocazione e preparazione è stata cruciale per sostenere me e tutta quanta la struttura comunale nel poter rispondere alle esigenze della nostra comunità durante questa pandemia. A nome di tutta quanta l’Amministrazione faccio quindi i complimenti ai volontari della Protezione civile di Seveso e al suo responsabile Giuseppe Caputo, che con sapienza e attenzione li coordina e ne valorizza le qualità all’interno di un gruppo affiatato”.

La  cerimonia di consegna della benemerenza da parte del sindaco avrà luogo come da tradizione nel Santuario di San Pietro Martire alla fine della Messa di Calendimaggio, quest’anno in calendario il 2 maggio, nel rispetto comunque delle norme vigenti riguardanti l’emergenza sanitaria dovuta al persistere della pandemia e sempreché non diventi necessario rinviare tale cerimonia per nuove prescrizioni sanitarie. Dal 2019 il premio è tornato a essere un’onorificenza di alto valore: un manufatto d’oro, inciso a mano e raffigurante l’immagine di San Pietro Martire e di altri elementi della tradizione sevesina.

Necrologie