Seveso al primo Consiglio comunale, Forza Italia: “Non siamo all’opposizione”

Prima seduta in Fla, Riccardo Sala (Lega) eletto presidente del Consiglio.

Seveso al primo Consiglio comunale, Forza Italia: “Non siamo all’opposizione”
Seregnese, 17 Luglio 2018 ore 21:02

Primo Consiglio comunale a Seveso per la Giunta guidata dal nuovo sindaco Luca Allievi. Tanta l’attesa soprattutto per capire la posizione di Forza Italia, con il consigliere Alfredo Pontiggia che solo qualche giorno prima aveva confermato il sostegno ad Allievi.

Sala presidente del Consiglio comunale

Tra i punti all’ordine del giorno la comunicazione del subentro dei consiglieri in sostituzione di quelli nominati assessori. Mara Pivetta e Mauro Tonoli (Lega) sono subentrati a David Galli e Ingrid Pontiggia, mentre Ferruccio Ferro (Fratelli d’Italia) ad Antonio Santarsiero. Lega che dopo avere in mano la carica di sindaco e di vicesindaco ha ottenuto anche quella di presidente del Consiglio comunale, con la nomina di Riccardo Sala. Vice-presidente del Consiglio eletto proprio Ferro. Alla votazione però non ha preso parte Forza Italia.

Parlano gli azzurri

A tal proposito, il capogruppo azzurro Alfredo Pontiggia si è così espresso: “Non siamo all’opposizione. Abbiamo deciso di sostenere il sindaco Allievi, cosa che Forza Italia ha fortemente fatto in campagna elettorale. Noi voteremo tutto ciò che è giusto per Seveso. Esamineremo ogni proposta a tutela esclusiva di interesse dei cittadini, valutando di volta in volta. Ma non vogliamo partecipare a giochi di potere”.

Il giuramento del sindaco

Dopo la nomina del presidente del Consiglio comunale, il sindaco Luca Allievi ha prestato giuramento. “Il primo pensiero va ai miei famigliari e a coloro che mi hanno sostenuto in questa campagna elettorale. Grazie alla grande famiglia della Lega e soprattutto una dedica a Bruno Zoggia e Francesco Bottino, recentemente scomparsi, che da lassù staranno festeggiando con noi” ha commentato il primo cittadino. Allievi ha poi parlato delle priorità e del programma: “Con Mariuccia Zoggia, moglie di Bruno, abbiamo già affrontato il tema dei tralicci dell’alta tensione all’Altopiano. Ora non resta che farci finanziare l’opera. Abbiamo poi un Pgt da rivedere, perché non incentiva ad investire. La nostra idea è che sia il Pgt a finanziare il rilancio di Seveso. In campagna elettorale si è tentato di instillare la paura della cementificazione selvaggia: non accadrà. Avremo poi un occhio di riguardo per anziani e famiglie con figli. Valuteremo infine criticamente il tema del sottopasso in centro al paese, senza la pressione di dover necessariamente fare qualcosa”.

Parola alle opposizioni

Prima della conclusione del Consiglio hanno parlato anche le opposizioni. Clemente Galbiati (Muoviamo Seveso) si è limitato a fare gli auguri: “In bocca al lupo, dopo l’estate valuteremo se questa nuova Giunta sarà partita con il piede giusto”. Antonio Cantore (Movimento 5 Stelle), ha invece affermato che quella grillina sarà “un’opposizione costruttiva” invitando poi a riflettere sulle questioni Pedemontana, inceneritore di Desio e soprattutto attraversamento ferroviario: “La nostra posizione è ben nota. Perché allora non andare insieme a chiedere l’interramento sfruttando anche la possibilità di un governo regionale guidato dalla Lega e del governo centrale Lega-Cinque stelle?”.

Butti: “Lasciamo un bilancio sano”

Tra coloro che sono intervenuti c’è anche il sindaco Paolo Butti, che ha scelto di non essere capogruppo per il Partito democratico (ruolo andato ad Anita Argiuolo), ma capogruppo a sè “In rappresentanza anche delle due liste civiche che mi sostenevano e che non avrebbero altrimenti rappresentanti, non per disguidi con il Pd”. Lo stesso Butti ha poi parlato prima della chiusura del Consiglio: “Lasciamo una Seveso con un bilancio sano. In cassa ci sono 3 milioni di euro. Una situazione ben diversa da quella che trovammo noi. Ci sono degli investimenti pronti a partire, legati soprattutto ai lavori nelle scuole. Lasciamo quindi un Comune in grado di ripartire, anche se il balletto di posizioni di queste settimane non è di buon auspicio. L’augurio è di considerare i problemi di Seveso non solo di Seveso e di aprirvi a livello sovralocale”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia