Politica
Tempo di bilanci

Sicurezza, scuola, pandemia e tanti progetti per il prossimo anno: Allevi fa il punto del 2021 a Monza

Un bilancio di fine anno sostanzialmente positivo su cui però pesano ancora i pensieri e le preoccupazioni per la pandemia in corso.

Sicurezza, scuola, pandemia e tanti progetti per il prossimo anno: Allevi fa il punto del 2021 a Monza
Politica Monza, 22 Dicembre 2021 ore 14:55

Un bilancio di fine anno sostanzialmente positivo su cui però pesano ancora i pensieri e le preoccupazioni per la pandemia in corso, soprattutto con l'arrivo della nuova variante Omicron.

Allevi fa il punto del 2021 a Monza

Come da tradizione si è tenuta questa mattina la conferenza stampa di fine anno in Municipio a Monza alla presenza del Primo cittadino Dario Allevi che ha voluto fare il punto, a 360 gradi, su quanto fatto negli ultimi 12 mesi e sugli obiettivi che l'Amministrazione comunale vuole portare avanti nel corso del 2022.

Covid in primo piano

Purtroppo c'è ancora il Covid in primo piano nei bilanci di fine dell'Amministrazione Comunale. Allevi non ha nascosto preoccupazione per i numeri di questi ultime settimane e soprattutto per la nuova variante in circolazione.
"In questo periodo ci sono numeri che preoccupano un po', stiamo resistendo in zona bianca ma non sappiamo per quanto - ha spiegato il sindaco. Non c'è ancora una grande percentuale di Omicron, ma quando arriverà sarà preoccupante. L'ospedale ora ha avuto incremento dei numeri relativi ai ricoveri importante. Il bollettino indica 74 pazienti ricoverati, oggi due in più, e due sono in pronto soccorso in attesa di ricovero. Tuttavia - ha proseguito Allevi - siamo lontani dai 600 ricoveri della prima ondata e dai 500 della seconda. Sono un decimo solo grazie al vaccino. L'invito é di continuare a vaccinarsi come dicono gli scienziati.

Gli aiuti erogati nell'ultimo anno

Allevi si è soffermato poi sulle misure messe in atto nel corso degli ultimi 12 mesi per offrire un sostegno alle famiglie e ai commercianti in difficoltà.
"Abbiamo cercato di dare risposte e aiuti proprio per la pandemia. Nel 2021 distribuiti sono stati distribuiti 560mila euro alle attività commerciali che si sommano ai 500mila euro dell'anno precedente. Inoltre sono stati destinati oltre un milione di euro per buoni affitto. Senza dimenticare che è stato prorogato il pagamento dei tributi locali ai ristoratori che sono rimasti chiusi a causa della pandemia e la Tari è stata scontata". Spazio anche ai giovani che hanno subito pesantemente le conseguenze del Coronavirus. "Con Ragazzi noi ci siAmo abbiamo incentivato i corsi e le attività sportive dando contributi alle famiglie, abbiamo lavorato sulle politiche giovanili anche in termini di attività formative. Poi sono arrivati 350mila euro dal ministero per il bando responsabilmente giovani per fronteggiare le dipendenze da alcool e sostanze che purtroppo preoccupano".

Il Pnrr

Relativamente al Pnrr le risorse stanno arrivando, ha spiegato Allevi. "Ci sono interlocuzioni aperte per comprendere bene la cabina di regia. Ma già potremo riqualificare via Bramante da Urbino riqualificando il patrimonio edificativo. Poi altri 14 milioni di euro dovrebbero arrivare per San Rocco per riqualificare scuole e strutture. Si lavora anche per il miglio green in viale Libertà. Abbiamo ottenuto anche quattro milioni di euro per manutenzioni scolastiche ormai urgenti".

Obiettivi raggiunti e da raggiungere

"Abbiamo inaugurato il nuovo nido di via Monviso - ha spiegato Allevi. L'intenzione è anche quella di ottenere un finanziamento per interramento viale Cavriga, un'operazione green che eliminerebbe il passaggio di veicoli nel parco, rendendolo sotterraneo. Il 2021 è anche l'anno della chiusura del vecchio contratto con la Sangalli e del varo del nuovo appalto per l'igiene urbana; stiamo incrementando nuovi servizi senza contare che abbiamo dato una svolta epocale togliendo il divieto di sosta per la pulizia delle strade. É una sperimentazione e stiamo lavorando per migliorare - ha proseguito il primo cittadino - dovrebbe andare a regime attorno a metà gennaio anche con l'arrivo di nuovi mezzi".

Il PGT

"Parlando di ambiente - ha proseguito Allevi - come non rimarcare quanto successo lunedì sera: mi riempie di orgoglio l'approvazione della variante normativa al PGT. Abbiamo visto che c'era la buona volontà di tanti operatori che volevano investire nella nostra città mantenendo sempre l'interesse pubblico come fulcro. Non siamo cementificatori: anche qui mi ha guidato il rispetto per la città".

La sicurezza

Sul fronte sicurezza Dario Allevi ammette: "Stiamo facendo il possibile ma non abbiamo la bacchetta magica. Non possiamo correre per ogni segnalazione perché ci sono a volte urgenze più gravi. C'è stata grande attenzione, in questo anno, sul controllo del territorio. Stiamo facendo il massimo sforzo ma dovremmo avere dieci volte il numero degli uomini che abbiamo".
Christmas Monza per concludere: "Lo abbiamo fatto principalmente per la città, per i bambini e i commercianti. Dopo un periodo così difficile, volevamo rendere speciale il Natale. Cosa ci aspettiamo? Speriamo di fare sold-out. Abbiamo avuto 35mila visitatori da giugno e novembre e ci aspettiamo numeri importanti.

Le scelte

 Infine sulla candidatura a Sindaco Allevi non scioglie le riserve:
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie